Premio Slow Food 2002: ecco i vincitori!

Ieri, mercoledì 23 ottobre, presso il Teatro Carignano di Torino, si è tenuta la cerimonia di premiazione del Premio Slow Food dedicato alla tutela della Biodiversità. Giunto alla sua terza edizione (le due precedenti si sono tenute a Bologna e a Porto), il Premio è nato con l’obiettivo di individuare e valorizzare attività di ricerca, produzione, commercializzazione, divulgazione o catalogazione che vadano a beneficio della biodiversità nell’ambito agroalimentare. Conta, per l’individuazione dei candidati, su una Giuria Internazionale composta oggi da circa 700 membri (giornalisti, agronomi, docenti universitari, operatori del settore agroalimentare) localizzati in circa 90 nazioni: da loro provengono le segnalazioni, loro hanno il compito di scoprire le attività meritevoli del Premio Slow Food. Il Premio è organizzato da Slow Food con la collaborazione della Città di Torino, della CCIAA di Torino e della Cassa di Risparmio di Cuneo.

Alla presenza di Enzo Ghigo, Presidente della Regione Piemonte; Sergio Chiamparino, Sindaco di Torino; Giuseppe Pichetto, Presidente della Camera di Commercio di Torino; Carlo Petrini, Presidente di Slow Food e con la ‘regia’ di Gad Lerner sono stati assegnati i 13 premi a Boubacar Camara e Mamadou Baillo Diallo (Guinea), Asociacion Cauqueva (Argentina), ERPE – Escuelas Radiofonicas Populares del Ecuador (Ecuador), AMIDI – Asociaciòn de Mujeres Indigenas para el Desarrollo Integral (Guatemala), Raul Hernandez Garciadiego (Messico), Asociacion K’uychiwasi (Perù), The American Chestnut Foundation (USA), Dale Laster (USA), Katsuhiko Takedomi (Giappone), UMBRA – Uma Bawang Residents Association (Malesia), Dimitrios Dimos (Grecia), Fernando Boucinha Alves (Portogallo) e Haydar Alagöz (Turchia). I cinque Premi Speciali della Giuria sono stati assegnati, ex aequo, a Boubacar Camara e Mamadou Baillo Diallo (Guinea), AMIDI – Asociaciòn de Mujeres Indigenas para el Desarrollo Integral (Guatemala), Katsuhiko Takedomi (Giappone), Dimitrios Dimos (Grecia) e Haydar Alagöz (Turchia).

Per informazioni: – Ufficio stampa Salone del Gusto, Valter Musso, Alessandra Abbona, Paola Nano, Ilaria Morra Tel. 0172 419666, 419615 Fax 0172 421293