Olio extra vergine protagonista del Gioco del Piacere

Si è tenuto ieri sera uno dei tradizionali appuntamenti ludici a firma Slow Food. È il Gioco del Piacere, che per la seconda volta è stato dedicato all’olio extra vergine d’oliva italiano.
Una degustazione alla cieca che ha coinvolto 81 condotte, dal Piemonte alla Sicilia, permettendo a quasi 3000 partecipanti di esprimere la propria opinione su quattro diversi oli.

Ecco come si è espressa la “giuria” di degustatori, guidati dall’unico ed infallibile criterio del gusto:

1° classificato:
Cooperativa Agricola Colli Etruschi: Olio Extravergine di Oliva Colli Etruschi.

2° classificato
Tenute Ambrogio e Giovanni Folonari: Olio Extravergine di Oliva Nozzole Dop Chianti Classico

3° classificato
Del Carmine: Olio Extravergine di Oliva Olio del Carmine.

4° classificato:
Zamparelli: Olio Extravergine di Oliva Oro.

Il Gioco del Piacere è uno dei primi e più originali appuntamenti ludici di degustazione ideati da Slow Food. Le condotte coinvolte organizzano nella stessa sera delle cene in diversi ristoranti su tutto il territorio nazionale. All’inizio della serata viene proposta ai partecipanti la degustazione degli oli, contenuti in bottiglie dalle etichette mascherate, che sono giudicati in base ad un criterio di piacevolezza al palato.
I voti provenienti dalle diverse postazioni del gioco confluiscono nella sede nazionale di Slow Food a Bra (CN), dove si provvede a stilare la classifica finale che a fine serata viene comunicata ai partecipanti.