La Chiocciola al Vinitaly. Ecco il programma

Tornano gli appuntamenti curati di Slow Food che come da tradizione animano la manifestazione veronese e raccontano i molti progetti dell’associazione legati al mondo del vino.

Ci trovi al padiglione 10 Stand I4

Lunedì 10 aprile

Si inizia lunedì 10 aprile alle 12 presso lo Stand Regione Piemonte (pad. 10 – Stand G2), dove con Giorgio Ferrero, assessore all’agricoltura della Regione Piemonte e Carla Coccolo, coordinatrice dell’Ufficio Eventi di Slow Food, presentiamo la prossima edizione di Cheese, le forme del latte, l’evento organizzato da Slow Food e Città di Bra dal 15 al 18 settembre nella cittadina piemontese. Tante le novità di questa edizione, una su tutte la scelta di avere per le vie e le piazze di Bra, quartier generale di Slow Food, esclusivamente formaggi a latte crudo. Al termine della presentazione brinderemo insieme con un calice di vino abbinato a una selezione di formaggi a latte crudo piemontesi della Luigi Guffanti, affinatori dal 1876 e il Parmigiano Reggiano prodotto di montagna 30 mesi di Ferrari.

Giusto il tempo di chiudere i padiglioni e alle 19 appuntamento alla libreria Feltrinelli di Via Quattro Spade a Verona per ascoltare i racconti di Fabio Pracchia, giornalista e collaboratore della guida Slow Wine, che insieme allo scrittore Gianpaolo Gravina, presenta il suo ultimo libro I sapori del vino – Percorsi di degustazione per palati indipendenti, pubblicato da Slow Food Editore. Seguirà un brindisi con i vini della cantina Avignonesi.

Martedì 11 aprile

Martedì alle 15.30 puntiamo i riflettori sull’olio extravergine con il convegno Extravergine: una filiera fragile, un’agricoltura da proteggere (pad Sol & Agrifood – sala Polifunzionale). Slow Food Italia presenta i dati della raccolta 2016 e i nuovi progetti a sostegno dell’olivicoltura, a due anni dall’istituzione del Presidio dell’olio extravergine italiano. L’olio è da sempre alla base della nostra alimentazione ed è fondamentale siamo sempre più consapevoli dell’importanza di scegliere un prodotto di qualità, soprattutto in un momento storico di difficoltà e poca chiarezza. Durante l’incontro si presenta il nuovo manuale di Slow Food Editore Il mondo dell’olio: storia, produzione, uso in cucina dell’extravergine.

Mercoledì 12 aprile

Si conclude in bellezza mercoledì 12 alle 11 nella sala Iris Palaexpo con la degustazione a ingresso gratuito su prenotazione Alta Langa: alte bollicine. Il Metodo Classico italiano è nato in Piemonte, poi negli anni, complice lo scorrere del tempo e della storia è venuto meno, soppiantato da altri nobili vini. Questa tradizione ancestrale ora rivive in una denominazione di assoluta eccellenza, l’Alta Langa, bollicina che sempre più appassionati italiani e non solo stanno iniziando a scoprire ed apprezzare. Nel Laboratorio del Gusto, organizzato da Slow Wine e Slow Food, si assaggiano 8 campioni di altissimo livello che spazieranno dall’annata 2008 fino alla più giovane 2013. Differenti millesimi, differenti stili e differenti terreni. Un viaggio attraverso lo spumante italiano del futuro!

Prenotazioni scrivendo a m.menegaldo@slowfood.it