La Basilicata a Cheese 2007

La Basilicata ha il merito di aver salvaguardato e valorizzato un’antica e pregiata razza bovina, la podolica, dal cui latte si produce, oltre al pecorino di Filiano, il famoso caciocavallo podolico (Presidio Slow Food). E proprio questo formaggio è uno dei protagonisti dell’edizione 2007 di Cheese, in degustazione e in vendita.

Da non perdere a Cheese i tradizionali Laboratori del Gusto: seduti ai banchi come durante una lezione, i partecipanti assaggiano i formaggi con l’aiuto di esperti e produttori.

• Ven 21 h. 13.00, La pasta che fila. Questa degustazione, che ha come protagonista il Sud Italia, è dedicata alla pasta filata, risultato di una particolare tecnica casearia. Mozzarella di bufala campana e a seguire i formaggi dei Presìdi Slow Food: caciocavallo podolico del Gargano e caciocavallo della Basilicata, provolone del monaco, provola dei Nebrodi e ragusano. I formaggi sono serviti in abbinamento alle birre friulane di Zago di Prata di Pordenone. – LC02

Nell’area dedicata ai Presìdi Slow Food in via Principi di Piemonte, la Basilicata porta un prodotto testimone dello straordinario patrimonio caseario e di biodiversità della regione, il caciocavallo podolico della Basilicata. Questo formaggio a pasta filata è particolarmente pregiato perché si produce con il latte di una rara razza autoctona, la podolica. Si presta a stagionature prolungate, anche di 4 o 5 anni. Offre una gamma di aromi che solo un latte di eccellenza come quello degli animali podolici bradi può garantire.

In Piazza Carlo Alberto e Piazza Roma si trova il Grande Mercato dei Formaggi che ospita casari, selezionatori e affinatori da tutto il mondo; per la Basilicata:

• Caggiano Mario – Il Parco delle Bontà, Forenza (Pz), Stand B87
• Latteria Salvia Maria, Tito (Pz), Stand B88