Istituzionalizzati i rapporti tra Slow Food e FAO

Con una lettera a firma Jacques Diouf, Direttore generale, la FAO (Food and Agriculture Organization of the United Nations) ha riconosciuto ufficialmente a Slow Food lo status di associazione no profit con cui intrattenere relazioni e collaborazioni.

“La decisione della FAO – spiega Carlo Petrini, Presidente di Slow Food – è un altro importante riconoscimento per la nostra associazione che in questi anni si è battuta in tutto il mondo per la salvaguardia della biodiversità e sancirà una cooperazione futura nel campo dell’agroalimentare”.

Questo status viene garantito, su decisione del Direttore generale, a quelle organizzazioni non governative internazionali la cui attività riguarda lo stesso campo d’interesse della FAO.

In particolare Slow Food avrà la possibilità di essere rappresentata in qualità di osservatore all’interno di incontri organizzati dalla FAO su tematiche di interesse comune, così come la FAO sarà invitata a partecipare agli eventi organizzati da Slow Food.

Le due organizzazioni potranno inoltre scambiarsi documentazione di reciproco interesse e progettare collaborazioni attraverso contatti e consultazioni.

Slow Food Ufficio Stampa: Valter Musso, Alessandra Abbona, Paola Nano
Via della Mendicità Istruita 14 – 12042 Bra (CN) Tel. 0172 419615-666-645 – fax 0172 421293
e-mail: v.musso@slowfood.it s.abbona@slowfood.it p.nano@slowfood.it
Segreteria: Francesca Barengo Tel 0172419645 e-mail f.barengo@slowfood.itwww.slowfood.it