In Giappone la delegazione Slow Food ricevuta dal Ministro dell’Agricoltura

Una delegazione di Slow Food, guidata dal vicepresidente Giacomo Mojoli, in Giappone per la presentazione del Salone del Gusto 2002 è stata ricevuta ufficialmente, oggi alle ore 13,00, dal Ministro dell’Agricoltura Tsutomu Takebe.

L’incontro, che segue quello del 22 giugno a Roma, si è tenuto presso il Ministero dell’Agricoltura a Tokio.
Durante i colloqui il Ministro Tsutomu Takebe ha posto l’accento su due argomenti tra loro collegati: l’educazione e la sicurezza alimentare.
In particolare ha invitato Slow Food a far parte del “Comitato di controllo sull’educazione e sicurezza alimentare” che si riunirà il 9 luglio. Il comitato dovrà monitorare la situazione esistente e proporre iniziative percorribili per garantire il più possibile i consumatori e valorizzare le produzioni tradizionali. Per l’occasione è previsto un intervento di Giacomo Mojoli. Sarà, poi, un esponente di Slow Food Giappone a seguire i lavori della commissione.

Il tema dell’educazione alimentare sta avendo notevole interesse tra il pubblico giapponese e gli amministratori pubblici che hanno chiesto di ricevere documentazione sui progetti avviati da Slow Food in Italia.
“Dalle autorità politiche, ai media, alla gente comune – sottolinea Giacomo Mojoli – c’è molto interesse attorno alla filosofia e alle attività di Slow Food. Sicuramente la cosa che più ci inorgoglisce è che questo interesse si fonda su una profonda conoscenza del movimento, cosa che desta in noi anche una piacevole sorpresa”.Ufficio stampa Slow Food, Valter Musso, Alessandra Abbona, Paola Nano tel. 0172 419615, 0172 419666 – v.musso@slowfood.it, s.abbona@slowfood.it, p.nano@slowfood.it