In cucina con Slow Food vi porta in Campania: doppio appuntamento online

Il 25 ottobre e il 10 novembre Giovanni Civitillo e Mimmo De Gregorio svelano i propri segreti ai fornelli. Protagonisti il lievito madre e la pasta secca

 

La tradizione culinaria campana è protagonista di In cucina con Slow Food, il ciclo di dieci videolezioni live per imparare i segreti della cucina direttamente da chi, ogni giorno, si mette ai fornelli per proporre piatti buoni, puliti e giusti. Sono due gli appuntamenti con altrettanti cuochi che provengono dalla Campania, entrambi membri dell’Alleanza Slow Food dei cuochi: lunedì 25 ottobre è la volta di Giovanni Civitillo della Pizzeria Millenium di Cusano Mutri, in provincia di Benevento. Due settimane più tardi, mercoledì 10 novembre, a tenere la lezione sarà Mimmo De Gregorio del ristorante Lo Stuzzichino a Sant’Agata sui Due Golfi, frazione di Massa Lubrense in provincia di Napoli.

 

Lievitati e pasta secca, ecco di che cosa si parlerà durante i due appuntamenti. Grani antichi, farine e impasti sono il pane quotidiano di Civitillo, 35 anni di cui gli ultimi venti passati a lavorare in pizzeria. La sua passione per le farine lo ha portato, nel 2015, a iniziare a coltivare lui stesso il grano, precisamente il Risciola, recuperando i semi nella vicina Basilicata. Spazio dunque, durante la lezione, a lieviti madre e impasti! De Gregorio, 50 anni, predilige invece la pasta secca, assoluta protagonista del menù del suo locale: insieme allo chef, i partecipanti impareranno a esaltare sughi e formati, a tenere il giusto punto di cottura e ad abbinare al meglio la pasta in dispensa e gli ingredienti offerti dal territorio, stagione dopo stagione.

 

In cucina con Slow Food: Giovanni Civitillo, Pizzeria Millenium
Giovanni Civitillo, Pizzeria Millenium
In cucina con Slow Food: Mimmo De Gregorio, Ristorante Lo Stuzzichino
Mimmo De Gregorio, Ristorante Lo Stuzzichino

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

La videolezione di Giovanni Civitillo è sold-out, mentre restano pochi posti a disposizione per l’appuntamento con Mimmo De Gregorio: fino al 3 novembre è possibile acquistare i biglietti sull’e-shop di Slow Food.

 

Una volta acquistato l’evento, si riceverà una delivery box a casa contenente alcuni prodotti, mentre via mail saranno inviati la “dispensa” e il link dedicato per partecipare alle lezione live. La dispensa contiene la lista della spesa (l’elenco di tutti gli ingredienti necessari per l’esecuzione del piatto), la ricetta (che sarà illustrata e spiegata dai cuochi nel corso della videolezione), l’elenco dell’attrezzatura necessaria e alcuni approfondimenti in merito all’argomento trattato durante la lezione.

All’interno del kit inviato a casa ci sono invece due pacchi di pasta del Pastificio Di Martino, il grembiule grafìcato Slow Food di Arcobaleno e due lattine di Acqua S.Bernardo nel nuovo packaging in alluminio completamente riciclabile.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • SiNo