Il Trentino a Cheese 2007

Da sempre in Trentino, grazie alla ricca presenza di allevamento e per l’esigenza di prodotti conservati da utilizzarsi nelle improduttive stagioni invernali, il formaggio è uno degli elementi fondamentali della gastronomia regionale. A Cheese il pezzo forte sono il puzzone di Moena e la vezzena (Presìdi Slow Food), senza dimenticare però vini, mieli, e birre davvero meritevoli di menzione…

Da non perdere i tradizionali Laboratori del Gusto: seduti ai banchi come durante una lezione, i partecipanti assaggiano i formaggi proposti con l’aiuto di esperti e produttori. Tre laboratori hanno come protagonisti prodotti del Trentino.

• Ven 21 h. 16.00, Imparare a conoscere: il latte e il burro. Qui si possono scoprire tutte le caratteristiche e le qualità nutrizionali del latte crudo confrontandolo con latte vaccino fresco e uht, cui seguono diverse tipologie di latte (capra, bufala, pecora, asina). Il finale invece è dedicato all’assaggio comparato di differenti burri italiani ed esteri: di panna di malga (il botiro di Primiero della comunità del cibo trentina), di panna pastorizzata, di siero. Panna cotta del Boccondivino di Bra e un calice di Asti per concludere in dolcezza. – LC05
• Dom 23 h. 19.00, Il profondo Nord. L’assaggio comparato di due stagionature del geitost artigianale norvegese (Presidio Slow Food), di un caprino islandese, del caprino svedese stagionato in grotta (Presidio Slow Food) e del graukäse della Valle Aurina (Bz), il tutto accompagnato dalle birre di due regioni del Nord Italia: la birra Forst di Lagundo dal Trentino Alto Adige e il metodo classico della valdostana Cave du Vin Blanc de Morgex et de la Salle. – LC27
• Lun 24 h. 13.00, Caprini dal mondo. Viaggio tra i formaggi di capra provenienti da Francia, Capo Verde, Cipro, affiancati alle produzioni nostrane di fatulì della Val Saviore, formaggi di capra garganica e caprino di razza girgentana (tre Presìdi Slow Food). In abbinamento sono proposti il Soave dell’azienda Suavia di Soave (Vr) e il Pinot Grigio della Cantina d’Isera (Tn). – LC28

Nell’area dedicata ai Presìdi Slow Food in via Principi di Piemonte, si possono degustare e acquistare due prodotti unici, frutto della tradizione casearia del Trentino e conoscere le caratteristiche di una razza bovina in pericolo d’estinzione, la grigio-alpina.

Puzzone di Moena. Dalle malghe nel cuore delle Dolomiti il latte scende a Predazzo, al caseificio dove si produce il puzzone. Solo le forme contraddistinte con la “M” di malga sono del Presidio. Formaggio dal profumo intenso e penetrante conferito dalla stagionatura che va da uno a sei o sette mesi.
Razza grigio alpina. Questa razza bovina è stata allevata per secoli dalle popolazioni locali. Successivamente modificata in rapporto alle condizioni ambientali e di allevamento e per gli incroci con varie razze, in una zona favorevole agli scambi come il valico del Brennero, è una tipica razza bovina di montagna a duplice attitudine che garantisce ottime produzioni di latte e di carne. Il Presidio opera per rafforzare l’opera di salvaguardia delle associazioni territoriali in favore di una razza che dal 2004 è stata riconosciuta in pericolo di estinzione.
Vezzena. Il vezzena è un formaggio unico, grazie alle essenze dell’altopiano e alla lunga stagionatura. Quello del Presidio è prodotto in estate, con il latte di due malghe, (distinguibile dalla “M” di malga sulle forme). Dopo un anno di stagionatura i profumi si fanno complessi e buone sensazioni erbacee e speziate riempiono la bocca.

In piazza Carlo Alberto e piazza Roma si trova il Grande Mercato dei Formaggi che ospita casari, selezionatori e affinatori da tutto il mondo, per il Trentino:

• Mieli Thun – Trentino, Vigo di Ton (Tn) – Stand B109
• Trentino spa – Società di Marketing Territoriale del Trentino, Trento – Stand S06

Infine gli Appuntamenti a tavola, occasioni per conoscere veri e propri santuari della ristorazione piemontese attraverso cene particolari realizzate da cuochi “in trasferta”giunti in Piemonte in occasione di Cheese. Un appuntamento vede protagonista una selezione di vini trentini.

• Lun 24 h. 20.30, Locanda del Borgo Antico e Cavit. Lo chef Massimo Camia, della Locanda nel Borgo Antico, è apprezzato per la capacità di realizzare piatti che, pur rispettando la cultura gastronomica delle Langhe, lasciano spazio all’inventiva, in occasione di Cheese propone un menu accompagnato dai vini dell’azienda Cavit di Trento. – L515

La Gran Sala del Formaggio di Cheese 2007 torna sotto le suggestive arcate del porticato di corso Garibaldi. Delle quattro sezioni, una di esse è dedicata ai formaggi a denominazione di origine protetta (dop) prodotti nelle zone di montagna. Qui è possibile acquistare e degustare la spressa delle Giudicarie, proveniente dal Trentino.

In piazza XX Settembre un’area è dedicata interamente al cibo di strada; qui la Regione Trentino Alto Adige propone, con la Condotta Slow Food Bolzano, la salsiccia con formaggio