Tutti pronti per l’Asia Pacific Festival organizzato da Slow Food Corea – Dal 18 al 22 novembre a Goyang

10432538_10153172670213749_8098827541029087032_nSi terrà nella cittadina di Goyang, in Corea del Sud, da domani 18 a domenica 22 novembre lo Slow Food Asia Pacific Festival. La manifestazione è organizzata da Slow Food Corea – in collaborazione con Slow Food Internazionale, Design House Inc. e KINTEX – che si è lasciata ispirare dai volti, dai profumi e dai sapori che ogni due anni animano il Salone del Gusto e Terra Madre di Torino.

Cool farmers and real tastes è il tema della manifestazione, che vede riunirsi oltre 300 fra espositori, cuochi e attivisti del cibo della rete Slow Food provenienti da 40 Paesi per conoscersi e confrontarsi sulle tematiche gastronomiche di maggiore attualità.

Mostre, conferenze, laboratori di degustazione e percorsi per i più piccoli animano la manifestazione che ha l’obiettivo di promuovere un’agricoltura buona, pulita e giusta e di sensibilizzare gli oltre 100 mila visitatori attesi sui temi della produzione di cibo locale e sostenibile. Lo Slow Food Asia Pacific Festival sarà un’occasione per formare una piattaforma di agricoltori, pescatori e allevatori dell’area del Pacifico per valorizzare le tradizioni gastronomiche della zona, con uno sguardo alle tematiche di interesse globale legate al cibo.

Fra le varie realtà internazionali che approderanno a Goyang, anche la rete di Slow Food Italia, presente con uno spazio di 120 metri quadrati in cui racconterà la straordinaria biodiversità del nostro paese. Come da tradizione sarà l’esperienza sensoriale e il piacere della conoscenza legata al cibo a guidare gli ospiti dello spazio firmato Slow Food Italia. Fitto il programma di degustazioni, affidato allo chef Antonio Terzano dell’Osteria dentro le Mura di Termoli, e di Laboratori del Gusto per conoscere prodotti e produttori che rappresentano il meglio della gastronomia italiana. Anche la sede di Pollenzo contribuirà a raccontare l’universo di Slow Food grazie alle attività organizzate da Banca del Vino, Albergo dell’Agenzia e Università di Scienze Gastronomiche. A cura di quest’ultima, in particolare, saranno alcune delle conferenze in programma che vedranno come protagonista l’approccio olistico alla gastronomia proposto dall’ateneo di Pollenzo. A rappresentare il Belpaese anche alcune aziende partner dell’associazione, presenti con un proprio spazio all’interno dello stand di Slow Food Italia: Alce Nero, Cantina Damilano – Sparea, Gli Aironi, Lavazza, Olio Roi, Pastificio di Martino, Prosciutto Dall’Ava.

Dal programma della manifestazione, segnaliamo le conferenze e degustazioni legate all’Arca del Gusto, il progetto di Slow Food che segnala le specie a rischio di estinzione, i laboratori di degustazione e la conferenza Cinque tesori sulla tavola: acqua, fuoco, suolo, aria e persone, che si focalizzerà sulla scoperta dei cibi tradizionali e dei contadini che li producono attraverso i cinque sensi e gli elementi dell’universo.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • SiNo