Il ministro dell’agricoltura del Giappone chiede la collaborazione di Slow Food

Grande soddisfazione per il movimento internazionale Slow Food.Da Tokyo il ministro dell’agricoltura Gianni Alemanno ha dichiarato oggi all’agenzia Ansa che il suo collega giapponese Tsutomu Takebe ha espresso grande interesse nei confronti del movimento Slow Food. In particolare il ministro giapponese ha chiesto documentazione sull’attività e le strategie del movimento in vista di una futura collaborazione.“Si tratta di una notizia straordinaria – ha dichiarato da Bra Carlo Petrini, presidente e fondatore di Slow Food – che giunge da un paese dove la nostra associazione sta avendo uno sviluppo notevole e dove le nostre idee stanno riscuotendo molta attenzione”. “Nel mese di giugno saremo a Tokyo per presentare le nuove tematiche del Salone del Gusto 2002 – prosegue Petrini-mentre in ottobre porteremo una selezione dei prodotti dei Presìdi italiani”.Slow Food invita ufficialmente il ministro dell’agricoltura del Giappone al congresso nazionale che si terrà dal 7 al 9 giugno a Riva del Garda, al quale è prevista la partecipazione del ministro Alemanno.“Riteniamo che le tematiche sulle quali ci stiamo impegnando da anni e che trovano sempre più conferma a livello internazionale possano contribuire a stabilire nuovi rapporti tra le due nazioni, per la tutela delle produzioni agroalimentari di qualità, la riscoperta e la difesa delle tradizioni enogastronomiche e la salvaguardia della biodiversità”, ha concluso Carlo Petrini