Gaetano Pascale, presidente di Slow Food Italia sul prezzo del latte: «Fondamentale valorizzare le specificità del prodotto»

lattenobileIn merito alla protesta del mondo zootecnico che Coldiretti sta coordinando in questi giorni, Gaetano Pascale, presidente di Slow Food Italia, dichiara: «Il prezzo del latte, oggi al di sotto del costo di produzione, mette in ginocchio tutti gli allevatori, più o meno virtuosi. Il problema in realtà non è nuovo: non sono mai state create le condizioni per differenziare il latte in base alle aree di produzione, i contesti ambientali e le condizioni di allevamento degli animali. Il risultato è oggi sotto gli occhi di tutti: una penalizzazione dell’intero settore e una qualità che nel tempo si è abbassata sempre più sotto i colpi del produttivismo a tutti i costi. Noi di Slow Food ci battiamo da sempre per riportare l’attenzione non soltanto sul prezzo del latte, ma sulla creazione di strumenti in grado di raccontare qualità e specificità della produzione, diversificando il prodotto sul mercato. Solo così si riusciranno a garantire condizioni eque per i produttori e per i consumatori, che potranno effettuare le loro scelte in modo consapevole, tenendo conto anche degli aspetti ambientali e sociali, oltre che organolettici».

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • SiNo