Colazioni d’autore, ogni risveglio è un capolavoro

«La colazione è un momento importante, da assaporare con lentezza».

Queste parole, tratte dalla breve introduzione al libro di Petunia Ollister Colazioni d’autore, rendono perfettamente il senso dell’incontro tra l’autrice torinese, ideatrice di quel #bookbreakfast che ha ottenuto uno straordinario successo su Instagram ed è diventato una rubrica settimanale su Robinson di Repubblica, e Slow Food Editore: restituire alla colazione il suo ruolo prezioso, donarle nuovamente una dimensione intima e distensiva, inseguendo un benessere sì fisico ma anche e soprattutto spirituale. Una colazione slow non è soltanto un pasto realizzato prestando attenzione a certi principi gastronomici: è una colazione in cui ci si prende tutto il tempo necessario per seminare ciò che si vuole raccogliere durante la giornata.

Quindi Colazioni d’autore non poteva che essere un volume in cui si incontrano le citazioni tratte da libri e romanzi che parlano di gastronomia, le ricette per la colazione e delle bellissime fotografie. Qui sotto ne trovi un piccolo assaggio.

«Dovevo muovermi e smettere di lamentarmi, così presi su la borsa, dissi addio al vecchio albergatore seduto vicino alla sputacchiera, e andai a mangiare. Mangiai torta di mele col gelato: diventava sempre più buona man mano che ci si addentrava nello Iowa, le fette più grosse, il gelato più cremoso.»

Jack Kerouac

Sulla strada

 

Torta di Mele

2 etti di farina

di grano tenero

16 g di lievito

5 mele medie

3 uova

un etto e mezzo di zucchero

un cucchiaio di zucchero di canna

un limone

80 g di burro

un bicchiere di latte

cannella

Sbucciate le mele, togliete torsoli e semi, poi tagliatele in larga parte a tocchetti e per il resto a fettine sottili, strofinandole man mano con succo di limone per evitare che anneriscano.

In una terrina lavorate il burro ammorbidito a temperatura ambiente con lo zucchero, quindi aggiungete le uova, il latte, la farina setacciata con il lievito, le mele a tocchetti, la scorza di limone grattugiata e una bella presa di cannella.

Mescolate bene con un cucchiaio di legno fino a ottenere un composto uniforme.

Imburrate e infarinate la tortiera, versatevi il composto, livellate la superficie e copritela con le fettine di mela, disponendole a raggiera. Spolverizzate con lo zucchero di canna e infornate a 200°C per tre quarti d’ora. Servite la torta tiepida.

 

Colazioni d’autore

Petunia Ollister

Pagine: 144

Prezzo al pubblico: 22,00 €

Prezzo online: 18,70 €

Prezzo soci Slow Food: 17,60 €

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • SiNo