Il decalogo Slow Food per salvare la biodiversità #1, i Mercati della Terra.

Gli agricoltori resistenti e gli artigiani del cibo dipendono dalle nostre scelte. Sosteniamoli insieme!

Un altro modo di vendere e acquistare cibo è possibile. Slow Food lo realizza tramite la rete dei Mercati della Terra, luoghi dove la biodiversità locale è tutelata e valorizzata, dove trovano spazio i produttori di piccola scala e gli artigiani del cibo buono, pulito e giusto.

5x1000 e 2x1000 a Slow Food

Agricoltori, allevatori, trasformatori che incontriamo nei Mercati della Terra trovano qui uno spazio per raccontare chi sono, come producono e di quali valori si fanno portatori all’interno della filiera alimentare. Non si tratta di un mercato qualunque: il Mercato della Terra diventa un luogo dove scambiare esperienze e saperi, ma anche antiche varietà di semi e  buone pratiche. 

I produttori, inclusi quelli dei Presìdi Slow Food locali che spesso figurano tra i banchi del Mercato, possono vendere qui il risultato del loro lavoro a un prezzo equamente remunerativo, sicuri che la migliore forma di trasparenza nei confronti del consumatore è la loro presenza.

Le decine di Mercati della Terra presenti in tutto il mondo consentono di creare veri e propri spazi di comunità all’interno dei centri cittadini, luoghi di relazione oltre che di acquisto. Con il progetto dei Mercati della Terra Slow Food si impegna per difendere le varietà antiche, promuovere l’educazione al consumo, salvaguardare i produttori locali che agiscono nel rispetto dell’ambiente e della biodiversità. Se mangiare è un atto politico, prima ancora saper scegliere cosa acquistare è la base per costruire politiche alimentari efficaci e affrontare i grandi problemi del nostro tempo come la crisi climatica e la perdita di biodiversità.

Tutto questo è possibile anche grazie al tuo contributo: esistono due modi con cui puoi sostenere i progetti di Slow Food e della Fondazione per la Biodiversità Onlus.

Scegli di destinare il 2×1000 a Slow Food (CF 91008360041)
e il 5×1000 alla Fondazione Slow Food per la Biodiversità Onlus
(
CF 94105130481).

5x1000 e 2x1000 a Slow Food