5 regali gustosi homemade

La scelta dei regali può essere un momento stressante, tra code alla cassa e il timore di sbagliare. I ritardatari rischiano di ripiegare sul solito bagnoschiuma o sull’ennesimo paio di guanti. Vi diamo allora qualche consiglio per i perfetti regali slow da fare in casa… o quasi.

Le possibilità sono davvero per tutti i gusti e per tutte le tasche e, con un pizzico di organizzazione, vi consentiranno di risparmiare lo shopping frenetico dell’ultimo minuto regalando un piacere in più a chi scarta.

Natale slow

1. Zuppa di Slow Beans

Porta sotto l’albero la rigenerazione leguminosa con la zuppa di Slow Beans! Al suo interno racchiude tante varietà di legumi Presidio Slow Food o iscritti all’Arca del Gusto.

Puoi acquistarla direttamente dai produttori di legumi aderenti alla rete Slow Beans, oppure realizzarla in casa. Cerca i produttori più vicini a te (sono tantissimi in tutta Italia), acquista da loro i legumi e crea dei sacchettini personalizzati con il tuo mix preferito di biodiversità leguminosa. E non dimenticare di scrivere su un’etichetta i consigli per la preparazione della tua ricetta del cuore e tutte le varietà di legumi che stai regalando!

Natale slow

2. Cioccolato fai da te

Il cioccolato mette d’accordo tutti (o quasi). Dalle classiche tavolette artigianali (occhio al Paese d’origine e alla lista degli ingredienti, non deve essere mai troppo lunga!) a cioccolatini e tartufini, purché siano senza conservanti. Ma vuoi renderlo un regalo davvero unico e personale? Allora prova a farlo in casa: aggiungi aromi in polvere naturali alle tue tavolette, o sperimenta decorando le lastre di cioccolato con guarnizioni come frutta intera, frutta secca, fiocchi di sale… I più pazienti possono cimentarsi anche con tartufini e cioccolatini ripieni, il cavallo di battaglia dei cioccolatieri. 

Natale slow

3. C’è più gusto con il Natale slow!

Se li mangi, li salvi: a Natale scegli i Presìdi Slow Food e regala la biodiversità, sostenendo i piccoli ma grandi eroi del cibo che salvaguardano antiche tradizioni gastronomiche. Tanti prodotti come la papaccella napoletana, il pomodoro fiaschetto di Torre Guaceto o la cipolla di Garratana vengono trasformati in conserve, perfette per un cestino di prodotti fai da te. Per non parlare della straordinaria biodiversità olivicola italiana rappresentata dal Presidio Slow Food degli olivi secolari. Sono diversi i produttori che li commercializzano online, ma farete un regalo anche a voi stessi andando a trovarli in azienda, ascoltando la loro storia e quella dei semi, delle razze o delle tecniche di cui sono custodi. 

Ai veri appassionati della ristorazione più autentica, potete invece riservare un buono per un’esperienza di gusto lento, buono, pulito e giusto in un locale dell’Alleanza Slow Food dei Cuochi o in un’osteria recensita in guida Osterie d’Italia.

Ma il regalo slow non è solo materiale. Regalando la tessera Slow Food, donerai la possibilità di essere protagonista, insieme a noi, della rigenerazione verso un futuro migliore a partire dal cibo. Diventando socio Slow Food, si entra a far parte della nostra rete globale impegnata in oltre 160 Paesi al mondo per garantire un cibo sano a tutte e tutti. Con tantissimi vantaggi riservati. E fino al 31 dicembre, la convenienza è doppia: con la promozione natalizia, puoi regalare (o regalarti) la tessera speciale Slow Food insieme alla nuova guida Osterie d’Italia, a soli 39 € al posto di 49 €!

4. Regali golosi

Le prelibatezze della stagione invernale sono lo spunto perfetto per realizzare pensieri natalizi naturali fatti in casa, senza troppa fatica, che uniscano coccole e cura come nessun altro oggetto può fare. Qualche esempio? Le stecche di cannella, legate con un nastrino, diventano un profumato segnaposto per la tavola delle feste. Bastano alcune fettine di agrumi essiccate, uno spago e delle mollette per ottenere una ghirlanda minimal da appendere in casa, alla porta d’ingresso o alle finestre. E poi c’è l’evergreen: biscottini di frolla da decorare con glassa, cioccolato fuso e zuccherini. Procuratevi dei barattoli o della carta neutra per confezionare e decorate con nastri, elementi naturali o di recupero. 

Natale slow

5. Il regalo perfetto per il wine lover

Circa 4000 etichette sul banco di assaggio da 800 cantine provenienti da tutta Italia e da 20 Paesi nel mondo, 9 masterclass internazionali, oltre 30 tra convegni, forum masterclass ed eventi off. Scommettiamo che avete già sete! Allora vi diamo una bella notizia: per tutto dicembre potete accedere alla promozione natalizia e regalarvi o regalare un ingresso a Slow Wine Fair, l’evento internazionale dedicato al vino buono, pulito e giusto. Una giornata per saperne di più sul vino di qualità, degustare migliaia di etichette da tutto il mondo selezionate da una commissione di esperti, e conoscere le vignaiole e i vignaioli che tutelano il suolo e difendono la biodiversità.

 

Per l’articolo abbiamo preso spunto da Il mondo del cioccolato e Inverno di Slow Food Editore.