25 candeline per Osterie d’Italia

Oggi alle 11 a Roma nella Sala Pietro Da Cortona dei Musei Capitolini, è stata presentata la nuova edizione
della storica guida Slow Food Osterie d’Italia 2015sussidiario del mangiarbere all’italiana, che proprio quest’anno compie 25 anni.

Presenti in sala di Marta Leonori, assessore del Comune di Roma, Francesca Rocchi, vicepresidente di Slow Food Italia, i due curatori della guida Marco Bolasco e Eugenio Signoroni. «Un anniversario importante, al quale arriviamo con una guida che continua a essere il principale punto di riferimento per molti lettori» dichiarano i due curatori con un pizzico di emozione e proseguono: «Una pubblicazione, la nostra, figlia di una storia unica, fatta di persone che hanno saputo raccontare un modello e un’idea di osteria, che hanno voluto e saputo guardare al passato più autentico per ragionare sulla cucina di domani.»

La guida è dedicata a tutti coloro che amano la convivialità schietta e familiare, i prezzi equi e trasparenti, le garanzie sui prodotti utilizzati in cucina, e hanno voglia di riscoprire i piatti della tradizione, sedendosi a tavola con meno di 35 euro.

Con 1733 locali consigliati, la guida accompagna alla scoperta della cucina italiana di tradizione e di territorio regalando un viaggio indimenticabile.

Volete qualche numero e qualche assaggio? Ce n’è per tutti i gusti: sono indicati i locali  in cui trovare un’ottima selezione di formaggi (199 locali), di vini (383), quelli con un orto di proprietà e che propongono un menù vegetariano, oltre alle Chiocciole (241), che racchiudono i valori fondamentali dell’associazione, come per esempio la filosofia dell’agricoltura familiare.  Inoltre ci sono ben 159 nuove segnalazioni con 86 locali inseriti nella sezione Oltre alle Osterie.

Slow Food vuole ringraziare tutti coloro che hanno partecipato al grande lavoro di squadra (oltre 400 collaboratori volontari ) e che visitano ogni anno le osterie in guida e ci segnalano novità e aperture.

I temi, le filosofie, le ricette e i cuochi saranno ovviamente anche presenti anche al prossimo Salone del Gusto e Terra Madre di Torino dal 23 al 27 ottobre 2014.

Non ci resta altro che augurarvi buona lettura e buona ricerca della vostra osteria d’Italia preferita.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • SiNo