Progetto Mercati della Terra

Il Progetto dei Mercati della Terra nasce proprio in Toscana, a Montevarchi (AR) dove nel 2005 viene attivato il progetto pilota del Mercatale. Negli anni successivi Slow Food insieme alle condotte locali e all’aiuto fondamentale della Regione Toscana e dell’Arsia (ex Agenzia regionale per lo sviluppo e l’innovazione nel settore agricolo e forestale) ha creato in tutta Italia una decina di Mercati della Terra, e quasi altrettanti sono stati istituiti a livello internazionale. I Mercati della Terra sono mercati contadini gestiti collettivamente, luoghi di incontro dove i produttori locali presentano prodotti di qualità direttamente ai consumatori, a prezzi giusti e garantendo metodi di produzione sostenibili per l’ambiente con la costante attenzione per la difesa della biodiversità.

i mercati della Terra: mercati “diversi”

Con la deliberazione n. 335 del 14 maggio 2007 la Giunta regionale Toscana ha approvato il Progetto regionale filiera corta – Rete regionale per la valorizzazione dei prodotti agricoli toscani. Con questo progetto la Regione, che da sempre si è distinta per l’attenzione ai temi della filiera breve e della valorizzazione del prodotto a chilometro zero, ha erogato contributi a fondo perduto, fino all’80% della spesa, per l’attivazione di tali iniziative.

I Mercati della Terra in Toscana sono a:

Montecatini Terme (Pistoia)  in via Mazzini 51016, nel Mercato Coperto di Montecatini ogni sabato dalle 8:00 alle 13:00
Tutte le info 

Procchio, Isola d’Elba (Livorno) ai Giardini di Procchio ogni sabato mattina dalle 8:00 alle 13:00
Tutte le info 

San Miniato (Pisa) in Piazzale Dante Alighieri ogni terza domenica del mese
Tutte le info 

San Giovanni Valdarno (Arezzo) in Viale Diaz ogni secondo sabato del mese dalle 8:00 alle 13:00
Tutte le info 

la storia dei Mercati della Terra in Toscana

I Mercati della terra in Italia