Toscana Slow: prossimi appuntamenti

 

Slow food Pistoia - raccontare l'olioVenerdì 15 Febbraio   RACCONTARE L’OLIO

con la condotta di Pistoia

ore 21.00 – caffetteria de “il FUNARO” Centro Culturale – Via del Funaro Pistoia  (www.ilfunaro.org; tel: 0573 977225)
una Lezione con degustazione guidata centrata sull’olio extravergine d’oliva . Si parlerà dell’olio extravergine d’oliva  con esperti e produttori e potremo degustare olii di produttori locali.

€ 7,00 / Soci Funaro e Slow Food € 5,00
info e prenotazioni: Mauro 347 7038687 –  maurog4@icloud.com

 

mercatale san miniatodomenica 17 febbraio – Mercatale di San Miniato

con la condotta di san Miniato

dalle 8:30 alle 12:30

speciale legumi toscani!

info: slowfoodsanminiato@alice.it

 

 

 

 

 

Slow Food Pistoia - raccontamenrendeGiovedì 21 febbraio – Raccontamerende

con la condotta di Pistoia

alle ore 17.00 al Funaro di Pistoia
Per i bambini dai 4 agli 8 anni, un pomeriggio con le letture di Massimiliano Barbini, responsabile della Biblioteca del Funaro e una buona merenda nella Caffetteria del Centro. Un “prelibato” invito alla lettura realizzato in collaborazione con Slow Food Pistoia

info e prenotazioni: Mauro 347 7038687 – maurog4@icloud.com

Slow Food Pistoia - cena piemontese con presidiGiovedì 21 Febbraio CENA PIEMONTESE CON PRESIDI SLOW FOOD

con la condotta di Pistoia


ore 20.30  ristorante “ La Trattoria dell’Abbondanza – Via dell’abbondanza, 10-14, Pistoia
La cena è organizzata in collaborazione con Fisar che selezionerà vini piemontesi da abbinare alle portate proposte. Pietanze  piemontesi della tradizione realizzate con materie prime di produttori locali, tre prodotti di presidio slow food, abbinate con vini di grande livello qualitativo.

Antipasti: Cardo gobbo di Nizza Monferrato lesso in bagna cauda con aglio di Vessalico
Cipolla rossa di Certaldo in crosta su fonduta di Castemagno di Alpeggio
Erbaluce di Caluso DOCG 2017 le Chiusure – Az agr Favaro
Primo piatto Plin classici tradizionali con fondo e sugo di arrosto
Nebbiolo d’Alba DOC 2016 Brovia Castglion Falletto
Secondo piatto: Bollito misto di caprone, cappello del prete e lingua di fassona
Dessert: Bonet e Sansossi Barbera Chinata La Viranda
Caffè
€ 43,00, soci slow food e fisar € 40,00

info e prenotazioni: Mauro 347 7038687 –  maurog4@icloud.com

 

Tour day a Pontremolisabato 2 e domenica 3 marzo – Tour Day

con la condotta Lunigianan Apuana

il Food Tour più pazzo e divertente d’Italia si terrà a Pontremoli il weekend di Carnevale (2 e 3 marzo). Un evento unico e differente. In Lunigiana nulla può essere artefatto, è così da sempre. Con orgoglio abbiamo accolto l’invito dell’Associazione Farfalle in Cammino una delle nuove Comunità Slow Food. Questo ci ha dato ancora di più il senso di responsabilità per un evento Buono, Pulito e Giusto.

Tour Day [turdèi] è l’occasione di una giornata o di un fine settimana di arte, storia, cultura, gastronomia e divertimento in questo angolo di Toscana, la Lunigiana, tra l’Appennino e il mare delle 5 Terre.

Il Tour Day è un giro enogastronomico a tappe nella tradizione della cucina pontremolese e lunigianese che si svolge nell’arco di una giornata: Giro, Giornata, Buon Cibo sono le parole chiave dell’evento.

Diciannove le tappe, tutte nel centro storico o nelle immediate vicinanze, da raggiungere rigorosamente a piedi ammirando, tra un piatto e l’altro, le meraviglie architettoniche del borgo, dal Medioevo al Barocco. Locali storici di Pontremoli, dove si respira la vita del borgo e dove tutto è genuino! Dalla pasticceria in stile liberty, al bar tappezzato di foto dei Falò, all’osteria con il bancone e il vino sfuso, alle birrerie artigianali, agli storici forni. Un incontro con la gastronomia ma soprattutto con gli osti, i cuochi, i pasticceri, i baristi che di tutto questo sono i custodi, in ambienti che hanno visto “passare” intere generazioni e hanno assistito a decenni o secoli di vita di questa nostra meravigliosa Italia di provincia. In un Giro, in una giornata tutti i sapori di questa sorprendente cucina di confine che di tre regioni (Emilia, Liguria e Toscana) ha preso il meglio creando una ricchezza di piatti e di produzioni (molte DOP e Presidi Slow Food) che ha pochi eguali in Italia.


Per maggiori info e pre-iscrizioni
www.tourday.it