Alleanza dei cuochi

L’Alleanza rappresenta una estesa rete solidale, grazie alla quale singoli cuochi italiani e stranieri possono stringere un patto con i produttori dei Presìdi, impegnandosi a cucinare e valorizzare i loro prodotti, garantendo un impiego regolare nelle loro preparazioni gastronomiche di una significativa gamma di Presìdi reperibili, agevolando soprattutto la diffusione di quelli più vicini al proprio territorio.

La garanzia per i loro clienti è resa ben visibile anche grazie all’inserimento del tipico contrassegno nelle voci dei loro menu, dove dovranno essere indicati anche le generalità dei produttori di riferimento per assicurare una adeguata tracciabilità. Ogni cuoco aderente all’Alleanza si impegna quindi a sposare la filosofia di Slow Food, scegliere in prevalenza materie prime locali, rispettare la stagionalità, lavorando al fianco dei piccoli produttori per farli conoscere ed apprezzare.

Nell’autunno 2009, a Scandicci (FI) presso il Bistrot del Mondo, si costituisce formalmente la Rete dei Cuochi di Terra Madre Toscanache elegge proprio il Bistrot come proprio quartiere operativo, fondendo di fatto le due iniziative progettuali, che successivamente sono state applicate in occasione delle diverse proposte conviviali promosse durante gli anni e soprattutto nei grandi eventi nazionali, come Slow FishSalone del Gusto e Terra Madre 2012.
[leggi la scheda sull’Osteria dell’Alleanza al Salone del Gusto]

Al Consiglio Nazionale 2015 i cuochi toscani dell’Alleanza Slow Food dei Cuochi presentano i loro progetti e sopratutto la loro solidarietà come gruppo e come parte della filiera del cibo.
I cuochi ci educano al gusto, alle stagioni, al territorio e sono un tramite importante tra consumatori e produttori. Tra tavola e territorio.
I cuochi toscani stanno lavorando da qualche tempo, con sempre maggiore impegno, ad alcuni pogetti che li aiutino a far rete e a garantire ai loro clienti co-produttori una tavola buona pulita e giusta. Il piatto dell’alleanza è il primo risultato della collaborazione, ma è in preparazione una “carta della cucina etica” da presentare e condividere con i cuochi della rete di tutta Italia.
Il bello è che si divertono anche nella condivisione di cucine, eventi, piatti. Impariamo.

 

Dove i si trovano i cuochi dell’alleanza della Toscana

qui c’è il progetto del piatto dell’alleanza

i cuochi toscani dell’Alleanza in un video

il piatto dell’Alleanza per la stagione autunno inverno 2017/18 è la Zuppa di Slow Beans.

Piatto dell'alleanza - zuppa di slow beans