Vignaioli e agriturismi del Trentino: un’intelligente alleanza per il territorio

Qualche giorno fa è stato firmato un protocollo di collaborazione tra il Consorzio Vignaioli del Trentino e l’Associazione Agriturismo Trentino, che hanno intenzione di fare fronte comune con corsi di formazione, azioni di marketing ed eventi comuni.

Fare sistema è spesso una semplice dichiarazione di intenti: noi vogliamo dimostrare che, al contrario, la nostra è una volontà fatta di azioni concrete e di impegno quotidiano, orientata ad una strategia che sempre più dev’essere frutto di condivisione ed elaborazione comune da parte di tutta la filiera dell’agricoltura trentina”: sono le parole di Lorenzo Cesconi, presidente del Consorzio Vignaioli del Trentino, a seguito della firma del protocollo.

Il comunicato dei Vignaioli continua con alcune riflessioni: “è stato fatto un piccolo ma significativo passo avanti verso la creazione di una solida collaborazione tra due importanti soggetti del comparto agricolo e rurale trentino. I due presidenti, Lorenzo Cesconi e Manuel Cosi, hanno messo la propria firma su un documento che non vuole rimanere sulla carta, ma che si tradurrà fin da subito in attività e progettualità comuni”.

Gli obiettivi principali sono legati alla promozione dell’importanza del comparto agricolo e rurale all’interno del settore turistico trentino; alla valorizzazione dei prodotti e dei servizi degli associati di entrambe le strutture; alla promozione della qualità di prodotti e servizi e della riconoscibilità territoriale come elementi distintivi dell’agricoltura di montagna.

Le modalità di attuazione del protocollo saranno concordate di comune accordo tra le parti, ma alcuni possibili spunti di azione sono stati già messi nero su bianco: dalle iniziative finalizzate alla reciproca promozione dei marchi e dei prodotti degli associati, alla collaborazione in attività di marketing e collocazione di materiale informativo delle due organizzazioni presso le strutture associate, fino all’attivazione di percorsi ed interventi di tipo formativo e culturale, rivolti agli operatori o ai rispettivi clienti, per la diffusione di conoscenze e competenze relative ai prodotti e ai servizi offerti da questi due fondamentali pilastri del sistema agricolo trentino.