Top & Pop Wine è alle porte! 10 giugno a Erba (CO)

Manca poco, pochissimo alla seconda edizione di Top & Pop Wine, una grande degustazione ideata da Giacomo Mojoli che si terrà a  Lario Fiere – Erba (Co), il 10 giugno prossimo (ingresso 20 €, per info: 031 637402). L’anno scorso avevamo fatto una lunga e approfondita intervista a Giacomo, vi riportiamo alcuni stralci (chi invece la vuole leggere tutta ecco qui il link). Come leggerete non si tratta di una chiacchierata promozionale, ma piuttosto un confronto ricchissimo di spunti e di riflessioni, tutte cose che vi verranno servite con leggerezza pop all’interno della manifestazione comasca.

Sotto pubblichiamo l’elenco delle cantine aderenti che è davvero molto intrigante…

Intanto la ragione del nome, che cosa intendi per Top & Pop Wine?

Top, quindi, per dire che ci sono vini intramontabili, che vanno oltre il loro specifico valore organolettico. E Top, perchè indicammo così, sulla prima Guida ai Vini del Mondo (1992) di Slow Food, tutte queile etichette che segnarono la storia della vitienologia internazionale. Pop, invece, è un modo di essere nei confronti del vino, più laico, più “leggero”, meno formale, oltre gli schemi e i tic che stanno correndo il rischio di rendere questo settore autoreferenziale, distante dal consum-attore finale. Pop, sia chiaro, che non sta per il riduttivo “low cost”. Il vino Pop deve essere convivialità e gioia di vivere, deve tenere conto delle trasformazioni, un po’ come la musica, come il tango, il Jazz o il regge. Deve piacere, e poi, il vino deve essere bevuto.

Senza puntare troppo in alto, rimanendo con i piedi per terra, ricordo che il sottotitolo di Top & Pop Wine è il seguente: il gusto è “un sapere che gode e un piacere che conosce”.