Tenuta di Valgiano Colline Lucchesi 2010 – Tenuta di Valgiano

t0400506rv_1Tra le prime aziende in Italia a sperimentare la viticoltura biodinamica, la Tenuta di Valgiano si è resa protagonista di un percorso virtuoso teso verso la piena comprensione del territorio a disposizione. Sono circa venti gli ettari vitati nel cuore della denominazione Colline Lucchesi. I proprietari Moreno Petrini e Laura di Collobiano si avvalgono, fin dai primi passi dell’azienda, del lavoro enologico-culturale di Saverio Petrilli, esponente di primo piano dell’approccio naturale alla produzione di vino.

Ai 9 ettari della Tenuta di Valgiano si sono aggiunti dal 2005 altri 12 ettari in affitto in località Camigliano. I primi, nella zona sottostante il Monte Pizzorne, sono su terreni composti da marna calcarea di alberese sotto uno strato di alluvione di arenaria acida; i secondi (età media vent’anni) sono su terreni con marne calcaree e alluvioni d’arenaria, qui non sovrapposti. Le forme di allevamento sono il guyot e un cordone speronato gestito quasi come un alberello.

Il Colline Lucchesi Tenuta di Valgiano 2010, da sangiovese, syrah e merlot, conferma la bontà della strada intrapresa attraverso un vino sempre più focalizzato verso le caratteristiche di finezza e complessità. Profumi di terra, tartufo in particolare, sostenuto da una vena balsamica. Al palato è verticale, ricco di sapore e persistente, grazie a una forza sapida davvero notevole. La naturalezza espressiva è assicura da una matrice area ma non in debito di complessità.