Slow Wine 2013 – Il nebbiolo del freddo: Nord Piemonte, Valtellina e Valle d’Aosta

Nord Piemonte Non si tratta più di una scoperta e di un fenomeno nuovo. Questa parte di Piemonte è ormai sulla bocca di tanti appassionati da diverso tempo. Slow Wine, fin dal suo esordio tre anni fa ha cercato di raccontare questo territorio dalle enormi potenzialità ma dai numeri ancora molto piccoli. Un tempo le …

La carta dei vini della più Grande Degustazione di sempre

Più di 1.000 etichette per 600 cantine.   Gli appassionati potranno così degustare   I grandissimi classici come Gaja, Giacomo Conterno, Giuseppe Mascarello, Bartolo Mascarello, Sandrone, Quintarelli, Vie di Romans, Biondi Santi, Isole e Olena, Fontodi, Grattamacco, Poggio di Sotto, Valentini, Montevetrano, Passopisciaro, ecc…   I “naturali” come Tenuta di Valgiano, Occhipinti, Cos, I Clivi, …

Slow Wine 2013 – Scegli un bel vino rosso da mettere in frigo

Eppure in Italia abbiamo, a nostro avviso, un diffuso difetto “nazionale”, che fatica a essere superato anche dai migliori sommelier o nei migliori wine bar: beviamo (perché ci vengono serviti così) in genere i vini bianchi troppo freddi e i vini rossi troppo caldi! Ma se nel primo caso spesso le cose si risolvono abbastanza …

Slow Wine 2013 – I terroir Estremi

Cinque Terre Nelle nostre visite siamo tornati in questo territorio tanto bello quanto fragile. Basti pensare ai segni lasciati dall’alluvione dello scorso anno. I Cinque Terre Bianchi complice una loro naturale acidità molto elevata hanno regalato delle etichette di altissimo livello nonostante un 2011 infuocato anche da queste parti. Tre le cantine che si sono …

Lectio Magistralis di Bruno Giacosa

Io sono nato nel 1929 e tra i primi profumi che ho sentito ci sono stati anche quelli del vino di mio nonno Carlo. Proprio il 1929 è stato anche l’anno in cui il nonno è morto e in cui mio padre Mario ha preso in mano l’attività. Il nonno Carlo aveva iniziato a vinificare …

Non svendere le tue uve, ci pensa la Cooperativa

La Cantina Cooperativa Vignaioli Morellino di Scansano (da ora CCVMS) è una delle realtà cooperative più efficienti non solo per la qualità media dei vini posti in commercio ma anche per la tutela dei soci conferitori che, a oggi, sono circa 140 per un totale di vigneto intorno ai 450 ettari.   Dopo il successo …

Gaja: lo stile non è acqua

La Chiocciola, come riconoscimento attribuito da Slow Wine, ha sovvertito nel mondo del vino alcune gerarchie che parevano immutabili. Il nostro obiettivo non era quello di fare scalpore, e di penalizzare le grandi firme dell’enologia italiana. Piuttosto ci siamo riproposti di raccontare la situazione enologica tentando di creare delle categorie ben precise. Da una parte …

L’importanza delle vecchie annate

Ringraziamo veramente di cuore questi produttori perché per noi – che facciamo una guida che non si affida al punteggio di un singolo assaggio, tecnico e solitario, ma giudica i vini anche per la loro storia, tradizione, continuità e legame con il territorio – questi assaggi sono molto spesso illuminanti, ci fanno capire meglio di …

Quando una schiava diventa regina

Questa etichetta infatti è nata nel 1962 per un fatto casuale: l’anno precedente i “padri” della città di Villach (in Carinzia, Austria) andarono a Cornaiano per comprare del vino da bere durante i festeggiamenti per i 950 anni della città, che si sarebbero tenuti di lì a poco. Il kellermeister della Cantina Girlan selezionò durante …

Stefano Bellotti e Vivit

Stefano Bellotti, viticoltore di Gavi, è il leader del movimento Renaissance Aoc in Italia. È probabilmente il primo viticoltore nel nostro paese ad aver sperimentato la buodinamica. Ma non è questo il punto, visto che Stefano non ha mai desiderato sottolinearlo. Piuttosto lo abbiamo ascoltato proprio perché, grazie al suo impegno, il movimento dei vini …