Strano, ma buono

Sono circa 24.000 i cartoncini che contengono Off Roads il vino rosso, 100% sangiovese, messo in commercio dall’azienda Monte Bernardi di Panzano in Chianti. So già che inizierete a storcere il naso. Ma lasciate parlare Micheal Schmeltzer, proprietario di Monte Bernardi che pare avere idee molto chiare in proposito “Il tipo di agricoltura che facciamo …

L’evoluzione della specie

Quasi ci siamo! Ancora pochi giorni (a partire dal 16 maggio) e la nuova edizione della Guida alle Birre d’Italia sarà in libreria.   L’edizione 2013 presenta tantissime novità, è diventata adulta. E non poteva essere così, in un mondo come quello della birra che va a mille all’ora e che si nutre di novità …

Giglio e Valtellina, due viaggi da non perdere

Scoprire l’unicità del vigneto Italia, le storie di vita, i vini. Questo il senso che accompagna il nuovo progetto della Banca del Vino: IN VIAGGIO CON LA BANCA DEL VINO. Un percorso che porta il progetto di riqualificazione del vino da invecchiamento italiano che ha sede presso l’Agenzia di Pollenzo, ad uscire dalla sede sabauda …

Consigli per vignaioli consapevoli

Si parla di contadini e di “sviluppo agricolo devastante” nella lunga e intensa intervista che Giuliano Battiston, sul blog culturale della casa editrice Minimum Fax, minima et moralia, ha realizzato con Silvia Pérez-Vitoria, documentarista, economista e sociologa. La studiosa è tornata a occuparsi della questione contadina nel suo ultimo libro edito da Jaca Books dal …

Un vitigno da riscoprire

Il negretto, negrettino o maiolo è un antico vitigno oggi quasi estinto, un tempo allevato in Emilia Romagna, come ci ricorda Pietro de’ Crescenzi nel suo celebre Trattato dell’Agricoltura. Caratterizzato da una bacca particolarmente scura e da una notevole resistenza all’oidio, veniva usato in uvaggio per conferire colore e robustezza. All’inizio del ‘900, in fase …

Guida agli Extravergini 2012: i riconoscimenti

L’anno scorso al Vinitaly ci lasciammo con la stesura del Manifesto Slow Food in difesa dell’olivicoltura italiana, nato per sottolineare l’instancabile lavoro di acclimatamento dell’olivo, sostenuto dai contadini in tutto il territorio nazionale, cha ha reso l’Italia il primo paese del Mediterraneo per il numero di varietà coltivate. Questa biodiversità non ha fatto altro che …

La vendemmia italiana uccisa dalla burocrazia

Durante l’incontro di ieri pomeriggio organizzato da Slow Food e dall’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo sono intervenuti nell’ordine:     Maurizio Gily (giornalista e agronomo) Michele Fino (professore associato dell’Università di Scienze Gastronomiche) Saverio Petrilli (segretario nazionale della FIVI) Maurizio Chiappone (responsabile Unità Vino per la Direzione generale Agricoltura alla commissione Europea dal 1990 …

Lo stile della coerenza

  Di sicuro, la coerenza in Italia non rappresenta uno dei valori più praticati.   Siamo tristemente abituati ormai alla labilità delle convinzioni e delle idee. Ciò che era vero e inconfutabile il giorno prima, l’indomani sarà messo in discussione. Per convenienza, per pavidità per tornaconto commerciale, per rimanere sul carro trionfante a ogni cambio …

Metti il naso nel vino e tappati gli occhi!

Guido Ricciarelli da sette anni a questa parte organizza a pochi giorni dal Natale un dibattito tra i curatori o redattori delle principali guide italiane di vino. Per la terza volta ho preso parte anche io alla discussione.   Tematica principale della serata, organizzata sabato scorso a Firenze: “La mia guida è diversa!”   Ebbene, …

Di vini estremi ed estremi piaceri

  Il 14 novembre scorso la Banca del Vino di Pollenzo ha messo a confronto alcune delle più suggestive storie di viticoltura del nostro paese. Un incontro straordinario, a tratti emozionante, che ha chiarito a tutti i presenti il significato dell’espressione viticoltura eroica.   In ordine di apparizione: Lo Triolet – Valle D’Aosta, Luciano Capellini …