Slow Wine 2014 – Barbaresco e Barolo, i due re!

Ed eccoci qui a raccontare finalmente la Langa, che dobbiamo dire non ci delude mai. Mettiamo subito a zittire coloro i quali, e sono tanti, dicono che la 2009 per il Barolo sia un’annata brutta, addirittura Slowine2014_Piatto copiasecondo alcuni la peggiore del decennio dopo la 2002. Per noi non è così, non è forse sui livelli del 2001, del 2004 o del 2006 e sicuramente non del 2008, ma è meglio del 2002, del 2003, del 2007 e se la può giocare con il 2005. Insomma, prima delle degustazioni eravamo un po’ preoccupati, poi man mano che passavano i campioni sotto le nostre narici il sorriso si è palesato.

Sorriso che se possibile è stato ancor più ampio di fronte alla degustazione dei Barbaresco 2010, figli di un’annata perfetta e ottima. Forse non così completa come la 2008 ma di sicuro impatto sui nostri cuori. Insomma la Langa esce come al solito davvero alla grande con sempre maggiori aziende che si confermano al vertice delle rispettive denominazioni.

A margine segnaliamo che la cantina Brezza è la nostra nuova Chiocciola di Langa.

 

BARBARESCO

 

Vini Slow

Barbaresco Albesani Borgese 2010 – Piero Busso

Barbaresco Asili 2010 – Ca’ del Baio

Barbaresco Basarin 2010 – Marco e Vittorio Adriano

Barbaresco Campo Quadro 2005 – Punset

Barbaresco Manzola 2009 – Fiorenzo Nada

Barbaresco Montestefano 2009 – Serafino Rivella

Barbaresco Montestefano Ris. 2008 – Produttori del Barbaresco

Barbaresco Pajorè 2010 – Sottimano

Barbaresco Pora 2010 – Gigi Bianco

Barbaresco Rabajà 2010 – Giuseppe Cortese

Barbaresco Serraboella 2010 – Fontanabianca

 

Grandi Vini

Barbaresco 2010 – Gaja

Barbaresco Camp Gros 2009 – Marchesi di Grésy

Barbaresco Crichet Pajé 2004 – Roagna – I Paglieri

Barbaresco Gallina 2010 – Castello di Neive

 

 

BAROLO

 

Vini Slow

Barolo 2009 – Renato Corino

Barolo Bricco Ambrogio 2009 – Bruna Grimaldi

Barolo Brunate 2009 – Poderi Marcarini

Barolo Cannubi 2009 – Giacomo Brezza & Figli

Barolo Cannubi 2009 – Giacomo Fenocchio

Barolo Rocchettevino 2009 – Gianfranco Bovio

Barolo San Lorenzo 2009 – Alessandria Fratelli

Barolo Serralunga 2009 – Ferdinando Principiano

Barolo Serralunga 2009 – Osvaldo Viberti

Barolo Vigna Lazzairasco 2009 – Guido Porro

Barolo Vigneto Monvigliero 2009 – G.B. Burlotto

 

 

Grandi Vini

Barolo 2009 – Bartolo Mascarello

Barolo Aeroplanservaj 2008 – Domenico Clerico

Barolo Bricco delle Viole 2009 – G.D. Vajra

Barolo Bricco Pernice 2008 – Elvio Cogno

Barolo Campé Ris. 2004 – La Spinetta

Barolo Cannubi 2009 – E. Pira & Figli – Chiara Boschis

Barolo Cannubi 2009 – Paolo Scavino

Barolo Ginestra 2009 – Paolo Conterno

Barolo La Serra 2009 – Giovanni Rosso

Barolo Lazzarito 2008 – Casa di E. Mirafiore

Barolo Le Rocche del Falletto 2009 – Bruno Giacosa

Barolo Lecinquevigne 2009 – Damilano

Barolo Liste 2008 – Borgogno & Figli

Barolo Margheria 2009 – Massolino

Barolo Margheria 2009 – Azelia

Barolo Monfortino Ris. 2006 – Giacomo Conterno

Barolo Mosconi 2009 – Conterno Fantino

Barolo Prapò 2009 – Ettore Germano

Barolo Rocche 2009 – Brovia

Barolo Vigna Rionda 2009 – Luigi Pira

Barolo Villero 2008 – Giuseppe Mascarello e Figlio

Barolo Villero Ris. 2006 – Vietti

 

Sarà possibile degustare questi vini, insieme a tutti quelli delle altre regioni d’Italia che hanno ricevuto un riconoscimento,  il prossimo 26 ottobre a Venezia, in occasione della presentazione di Slow Wine 2014.

Per maggiori informazioni guarda qui.

 

 

Per tutti i nostri lettori è possibile acquistare in anteprima SLOW WINE 2014 presso il negozio online di Slow Food.

Basta cliccare qui

 

 

  • Lello Tornatore

    Grazie a Giancarlo Gariglio ho avuto la fortuna di “sentire” in anteprima alcuni di questi vini e conoscere di persona i relativi produttori nella loro cantina e nelle vigne. Semplicemente…spettacolari!!! ;-))