Riconoscimenti Slow Wine 2019: Friuli Venezia Giulia e Slovenia

Come in altre regioni d’Italia anche in Friuli Venezia Giulia l’annata 2017 non è stata troppo felice, a causa di un andamento climatico decisamente poco regolare che peraltro ha comportato ricadute molto differenti anche tra zone piuttosto vicine tra loro: in tarda primavera sono arrivate alcune tremende gelate, in estate il caldo eccessivo. Ma a …

Come sono andate Basilicata e Campania su Slow Wine 2019?

BASILICATA Certo i numeri sono abbastanza chiari: in questa piccola regione di poco meno di 600.000 abitanti la coltivazione della vite è in netta ritirata. Non prendiamo come riferimento gli anni d’oro, basta dare un’occhiata agli ultimi dieci: rispetto al 2009 la superficie vitata è passata da 4500 a 1800 ettari, dimezzandosi in provincia di …

Riconoscimenti Slow Wine 2019: Alto Adige

La 2017 è stata un’annata non facile per l’Alto Adige: gelate primaverili e grandinate estive hanno provocato perdite significative di produzione in valle Isarco, in Bassa Atesina e in parte nell’Oltradige, dando filo da torcere ai viticoltori. La vendemmia è stata comunque portata a casa con successo, come ha dimostrato l’alto livello degli assaggi, e …

Riconoscimenti Slow Wine 2019: Abruzzo e Molise

Alla stessa stregua di quanto successo in altre regioni d’Italia anche in Abruzzo e in Molise l’annata vitivinicola 2017 è stata piuttosto complicata: così come era già successo nel 2016, le zone interne sono state flagellate dalle tardive gelate primaverili che hanno pressoché dimezzato le produzioni di uva. In seguito ci sono stati periodi di …

Riconoscimenti Slow Wine 2019: i migliori Metodo Classico d’Italia

A cominciare da oggi vi proporremo una lunga carrellata quotidiana di anticipazioni su quanto emerso durante il lavoro di redazione di Slow Wine 2019; fino a sabato 13 ottobre – quando la guida verrà presentata ufficialmente a Montecatini Terme, con la più grande degustazione di vino dell’anno (per saperne di più clicca qui)  – ogni mattina …

La carica delle 201 Chiocciole di Slow Wine 2019

Tutte le Chiocciole di questo elenco potrete incontrarle di persona solo a Montecatini Terme il 13 ottobre. Non perdere questa occasione e clicca qui!   CHIOCCIOLA Simbolo assegnato a una cantina per il modo in cui interpreta valori (organolettici, territoriali e ambientali) in sintonia con Slow Food. L’attribuzione di questo simbolo implica l’assenza di diserbo …

Temporary Tastings al Salone del gusto: Mondial Des Vins Extremes e tanto altro ancora!

Gli eroi del vino: il concorso che premia i vignaioli di montagna Il concorso enologico internazionale “Mondial des Vins Extremes” è la competizione che vede protagonista la viticoltura eroica, caratterizzata da forti pendenze, allevamento di vitigni autoctoni, superfici ridotte e difficoltà o impossibilità di meccanizzazione. Si tratta, nella maggioranza dei casi, di una viticoltura di …

L’introduzione di Slow Wine 2019 e le 15 nuove Chiocciole

La grandissima degustazione di Montecatini Terme (13 ottobre) si avvicina! Per non perderla clicca qui   L’introduzione di una guida dedicata al vino dovrebbe essere quanto di più distante esista dall’attualità politica. Ma se è vero che il vino, al pari di altri fenomeni sociali di massa (dalla musica alla televisione, passando naturalmente per il …

Salone del Gusto: all’Enoteca un viaggio in Italia con le selezioni territoriali del Progetto Vino

Per chi non fosse stato attento lo ricordiamo: il Progetto Vino, che promuove l’eccellenza della produzione vitivinicola e la cultura enologica italiana attraverso attività di educazione e comunicazione, metterà a disposizione 600 etichette da tutta la penisola che aspettano solo di essere degustate. Per chi invece non ne avesse ancora abbastanza, potrebbe trovare pane (o …

Bando agli equivoci sul rame: l’agricoltura convenzionale può consumarne più di quella biologica

Questo post è stato pubblicato ieri sul portale principale di Slow Food. Un articolo che ha concluso la raccolta di contributi sul tema dell’utilizzo del rame nell’agricoltura biologica scaturito dalla recente proposta dell’Unione Europea di abbassarne i limiti consentiti (da 6 kg a 4 kg per ettaro all’anno, con l’obiettivo di una progressiva messa al …