Ciro Picariello-Fiano di Avellino 2009

PicarielloPuro talento della viticoltura campana, Ciro Picariello è ormai una delle aziende più consolidate nel panorama nazionale. L’enologia di Ciro non ubbidisce a nessun protocollo, si tratta semplicemente di un prolungamento naturale della sua ispirazione agricola capace di condurre il vignaiolo di Summonte alla creazione di vini personali, territoriali e splendidi; collocabili al vertice della produzione bianchista nazionale. Alle vigne di Summonte si aggiungono quelle di Montefredane, in due dei migliori luoghi di vino in terra irpina, per un totale di 7 ettari.

Il Fiano di Avellino 2009 regala sensazioni di sottobosco, anice, frutto, in un complesso di grande personalità e fascino. Il palato è ampio, anche grazie al calore della vendemmia, ma traccia una sicura verticale acida che ne sostiene a pieno lo sviluppo e il piacere.

  • Lello Tornatore

    Credo che se Ciro andasse a fare vino in Francia avrebbe gli stessi risultati…Mi spiego meglio, il suo impegno, sia in vigna che in cantina, è spasmodico, sempre attento ad ogni piccola cosa che possa influire sul risultato finale, come si dice comunemente, sempre sul pezzo. Ascolta tutti, agronomi, enologi, sommelier, appassionati, ma poi fa sempre come “gli dice la testa” . E’ un perfezionista nato, ed è per questo che affettuosamente lo chiamo “l’uomo che tinge le unghie alle formiche”!!!