Cascina Morassino

Cascina Morassino 

Barbaresco (CN)

Piemonte

Tel. 0173 635149

4,5 ha – 22.000 bt

 

 

VITA – Roberto Bianco e la cugina Susanna dell’azienda Gigi Bianco rappresentano una delle famiglie del Barbaresco di maggiore tradizione. Legati indissolubilmente alla storia vitivinicola dell’Ovello, i fratelli Mauro (papà di Roberto) e Luigi si divisero nel 1984, dando vita a due cantine separate. Cascina Morassino è una di queste e da anni riesce a trasferire sapientemente questa pesante eredità in vini sempre caratteriali e affidabili. Roberto, al cui fianco lavora ancora papà Mauro, è uomo pragmatico e concreto, che osserva con occhio critico (e a volte un po’ scettico) l’evolversi del mondo vitivinicolo circostante, avendo imparato a conoscerlo a fondo nel corso degli anni. Nella cantina sotterranea vi sono botti da 25 ettolitri di rovere francese per i Barbaresco (non chiarificati), rinnovate di frequente, e piccoli legni per l’affinamento di Barbera e Langhe Rosso.

VIGNE – Da qualche anno Roberto e il padre non diserbano con prodotti chimici. Le parcelle vitate si trovano in gran parte nello splendido anfiteatro che circonda la cascina, nel cru Ovello ma non solo, mentre il nebbiolo nasce in una vigna di Neive, la parte bassa del Cottà. È stata purtroppo espiantata una vecchia vigna ormai improduttiva, reimpiantata sempre con nebbiolo. Si notano cura ed esperienza nella conduzione dei vigneti.