Brunello di Montalcino 2010, Donatella Cinelli Colombini

GLUCK – La bottiglia della sera

 

Brunello 2010 - Cinelli Colombinidove: a casa

con: tagliolini all’uovo con tartufo bianco

 

 

“Metti un giorno a pranzo” … mi viene da scomodare un lontano ricordo di gioventù di un film di Patroni Griffi, della fine degli anni Sessanta; quella era “una sera a cena”, ma per il pranzo della domenica ci siamo trattati veramente bene: un magnifico tagliolino all’uovo, un grande burro ad amalgamare il tutto e un generoso tartufo a inondare i piatti con le sue lamelle odorose.

Gli abbinamenti per questo piatto scateneranno le diatribe dei puristi di questo o di quel vino, ma l’occasione di poter assaggiare – quasi in anteprima – un’annata che si dice essere sensazionale per Montalcino, ha affrettato la nostra decisione: Brunello sia!!!
Siamo rimasti colpiti dall’eleganza carezzevole di un vino ancora giovane e scalpitante con il suo tannino, perfetto nel bilanciare la parte grassa del piatto; il suo frutto croccante richiama le ciliegie “ferrovia” della mia Puglia, accompagnato da un caleidoscopio di sfumature fruttate, floreali e speziate che ne esaltano la finezza. Infine una persistenza … infinita, in perfetta armonia con l’intensità del tartufo.

Se la 2010 è stata dichiarata una grandissima annata una ragione ci sarà, io posso solo confermare che questo Brunello è strepitoso e ci regalerà emozioni perlomeno nei prossimi trent’anni, che sono quelli che mi auguro di poter testimoniare di persona; per il seguito … fate un po’ voi!

 

 

 

Prezzo in enoteca 30 euro

 

 

 

 

Questa rubrica ospita il breve racconto/resoconto di una bottiglia di vino bevuta la sera precedente a cena da uno dei tanti collaboratori di Slow Wine. Non una grande bottiglia “celebrativa”, di quelle che si tirano fuori nelle ricorrenze, quanto piuttosto un vino “comune”, molto bevibile – molto gastronomico, come si usa dire adesso nel mondo della critica enologica – adatto al pasto e al portafoglio (nel senso del buon rapporto tra la qualità e il prezzo). Insomma una buona bottiglia che ha dato grande soddisfazione a chi l’ha bevuta e che, soprattutto, è stata scolata in un attimo, è finita velocissimamente a tavola con il cibo che l’accompagnava.