Qual è la capitale del bere bene in Italia?

Se Punch sostiene, per mano di Jon Bonné, che Parigi non è più la capitale del bere bene e del bere “alla moda”, soppiantata da una Londra più aperta e meno snob, più eterogenea e meno ideologicamente (e quasi univocamente) schierata sul versante vinnaturalista, viene da chiedersi che ne è dell’Italia. Cioè: qual è la …

Lo Slowine.it che vorrei

2018 al via, ecco siamo tornati più pimpanti che mai. Mille progetti in testa e mille cose da fare. Tanto disordine creativo ma anche tanta voglia di fare. Questo è il bello del nostro lavoro, avere di fronte a noi una pagina bianca da riempire e la libertà di farlo come più ci aggrada. Come …

Alla scoperta di un micro terroir: verticale di Montepepe Bianco

Sapete dove si trova Montignoso? Tranquilli ve lo diciamo noi: tra la provincia di Lucca e Massa Carrara, in un’area geografica segnata dalla secolare contaminazione tra cultura appenninica e marinara o quella scaturita dagli interminabili passaggi sulla vicina via Aurelia. Oggi Montignoso, stretta nella morsa della cementificazione forzosa avvenuta soprattutto negli anni Settanta grazie al …

10 libri che non parlano di vino da regalare agli appassionati di vino (e di libri)

In rete pullulano liste che consigliano quali libri regalare agli amanti del cibo e del vino. Tutte suggeriscono volumi che trattano questi splendidi argomenti in modo diretto, quasi tecnico. Una lista diffusa e, dobbiamo dire, utile e preziosa ma che non vogliamo ribadire per l’ennesima volta. Da parte nostra invece ecco una lista di libri da …

Mai senza

Forse te ne sei accorto anche tu “— Hypocrite lecteur, — mon semblable, — mon frère!” che da qualche tempo circolano bottiglie di capacità aumentata. Non in senso strettamente qualitativo bensì in quello quantitativo; e per fortuna aggiungo io. Sono infatti ormai molti i produttori che racchiudono il frutto della propria e dell’altrui fatica – …

Solo Syrah, passeggiata sulla costa toscana bicchiere alla mano

Alessandra Guidi della Event Service Tuscany, organizzatrice della degustazione, ha definito il pomeriggio una passeggiata sulla costa toscana con un bicchiere di Syrah in mano. A ragione. L’assaggio informale e libero di una quarantina di vini, ottenuti da syrah in purezza, di aziende per lo più appartenenti all’associazione Grandi Cru della Costa Toscana è stata …

La leggerezza generazionale

Il gradimento diffuso e contemporaneo riguardo il consumo di vino obbedisce al connotato della leggerezza. Ben inteso è attraverso il gusto dinamico che il vino riesce a esaltare il terroir di provenienza.   Sono lontani, per fortuna, i tempi nei quali i vini caricaturali, marchio di fabbrica dei vari enologi superstar, allettavano i palati più …

Prima la vigna: cronaca di una giornata da Michele Satta dedicata alla viticoltura

L’azienda Michele Satta ha ospitato una giornata di confronto tra l’esperienza di viticoltura biodinamica di alcuni affermati produttori italiani e due seminari sulla visione di sostenibilità tenuti dal Professor Giovanni Battista Mattii, docente di viticoltura all’Università di Firenze, e Andrea Locci, agricoltore e consulente pratico della tecnica del sovescio. Lo spazio della mattina era dedicato ai …

La teoria del butta dentro

La forma del vino contemporaneo richiede una nuova dimensione dell’assaggio. L’inclinazione diffusa verso la leggerezza materica – nient’altro che la rinnovata ricerca enologica verso la territorialità del vino – focalizza l’essenza gustativa sulla maggiore agilità che stimola il movimento, quasi peristaltico, della lingua verso la gola. Tralasciando la deglutizione, la tecnica di degustazione che abbiamo …