La regola è: il vino ha valore se lo vendi, altrimenti serve solo a dissetarsi

Capita talvolta di mangiare in ristoranti che hanno una carta dei vini sterminata e, conseguentemente, una cantina imbottita di bottiglie di tutti i tipi. In genere sono cantine che sono state costruite nel tempo senza nessuna considerazione economica, senza alcun rapporto avveduto tra bottiglie mediamente vendute nell’anno e acquisti (sproporzionati) operati nello stesso periodo, ma …

«Ieri ho ammazzato una gallina». Anno nuovo al Leccio

L’anno nuovo mi ha portato ancora al Leccio. Da qualche mese non varcavo i due scalini di marmo che separano il mondo esterno da quest’altro mondo. Non sono solo oggi, ho due ottimi compagni per il pranzo. Cipriano, enologo di un’azienda non troppo lontana dal bar, e Leonardo, la cui famiglia è un’istituzione qui. Generazioni …

Addio Bruno Giacosa, l’uomo che sussurrava al nebbiolo

Il destino ci ha inferto una ferita profonda: la scomparsa di Bruno Giacosa. Ci riesce difficile esprimere tutto ciò che vorremmo, perché Bruno Giacosa ha rappresentato per noi molto più del grande produttore di vino che è stato per decenni: ha rappresentato uno stile misurato e profondo prettamente piemontese, fondato su un’eccezionale, inarrivabile conoscenza del …

Lo strano fenomeno della transumanza dei vigneti italiani

Tempo fa avevamo riportato i dati che riguardano le domande per nuovi impianti di vigneti in Italia commentando, con un po’ di ironia, quanta sproporzione ci fosse tra le regole fissate dalla UE – che prevedono un incremento massimo annuo della superficie vitata pari all’1% dell’esistente, che per l’Italia vuol dire circa 6.500 ettari di …

Scusate il ritardo. Il vino capovolto: la mia recensione

In ritardo anche per le scuse ho finalmente letto Il Vino Capovolto di Jacky Rigaux e Sandro Sangiorgi. In ritardo perché ho ricevuto questo libro direttamente dall’autore italiano prima della scorsa estate con il supporto della collega ed esperta di comunicazione Marina Ciancaglini; il volume era accompagnato da un gentile biglietto che ho gradito molto. …

Lessini Durello, il grande (e purtroppo mancato) Metodo Classico del Veneto

La ricchezza vitivinicola del Veneto è assodata: è la prima regione in Italia per quantità di vino prodotto, grazie a una gamma assai articolata e differenziata nelle varie province, con vini di eccellenza in ogni tipologia possibile. A parte l’indiscusso primato nella produzione di Prosecco e di vini elaborati con metodo Charmat e/o rifermentazione in …

La bottiglia dello scompiglio

Per un volgare problema di salute lo scorso mese ho dovuto interrompere sul più bello una delle mie tradizioni preferite durante le festività: una zapoj in salsa di rose con spuntini e merende che iniziano dalla mattina intorno alle 11 e finiscono chissà quando. Tutto questo si è arrestato bruscamente (e ancora oggi osservo una …

Elogio del vigneto spettinato (ma non dei vini trasandati e trascurati)

Per la prima edizione di Slow Wine, nel 2010, chiedemmo a Maurizio Gily – bravo e conosciuto agronomo piemontese che propone le sue consulenze in varie regioni d’Italia – una serie di “contenuti tecnici” da inserire all’interno delle pagine della nostra pubblicazione: pagine che furono lette con grande attenzione da tanti, e che ancora oggi …