Lettera aperta di un viticoltore sull’orlo di una crisi… economica!

Venerdì scorso mi è arrivata da un produttore una mail che mi ha fatto pensare non poco. Ho deciso di pubblicarla, togliendo tutti i riferimenti all’azienda, perché penso che sia una lettera che mi avrebbe potuto mandare un qualsiasi vignaiolo italiano. Quindi inserire il nome non avrebbe arricchito di una virgola la discussione che questo …

Anche Vinitaly vittima della caccia alle streghe sul Naturale?

La caccia alle streghe è iniziata con l’enoteca Bulzoni di Roma. Se qualcuno ha bisogno di rinverdire la memoria su questo fatto, ecco un preciso pezzo di Marco Bolasco in merito, basta cliccare qui. Chi scrive vini naturali sa ormai che rischia di incorrere in pesanti multe come è accaduto a Bulzoni. Mi ha incuriosito …

Lo strano caso di Poggio di Sotto e Mr Hyde

Poggio di Sotto è un modello enologico e un sistema imprenditoriale vincente. L’azienda, nata solo una ventina di anni fa, è riuscita a imporsi come interprete autentica del sangiovese in purezza. E se negli anni Novanta il vino di Piero Palmucci rappresentava la resistenza opposta alla minacciosa invasione dei sangiovese d’America, dopo appena un decennio, …

Terre di Toscana… Off

In tutte le manifestazioni dedicate al vino vi è un momento che ho imparato a riconoscere e a catturare con la stessa concentrazione che adopero nel cercare porcini o asparagi selvatici, ma con risultati nettamente più soddisfacenti.   Il momento ve lo descrivo come se accadesse in questo istante. Dopo avere degustato praticamente tutto, mi aggiro …

Antonello Venditti canta (e beve) Borgogna

Un paio di giorni fa condividevo con un’amica – Barbara Brandoli, presidente dell’Ass. Culturale Divino Scrivere e autrice di Lavinium – la considerazione che oramai non se ne può più di tutti questi giornalisti/blogger/sommelier/collezionistidietichette/amantidelvino/semplici bevitori/vicinidicasa che quando parlano di vino, di quello che hanno bevuto di recente (chissà se è vero poi, i vuoti non …

E poi ti chiedi perché il mondo del vino italiano va male …

Negli ultimi tempi si sentono spesso produttori di vino italiani che si lamentano perché il mercato va male, perché gli affari sono fermi, perché non si vende più una bottiglia. L’attuale situazione economica italiana e mondiale è difficile, lo sappiamo. Il mondo del vino tutto sommato soffre meno di altri comparti produttivi. Comunque soffre. E …

Slow Wine: lo sbarco in Germania

Mercoledì 27 febbraio abbiamo presentano alla stampa a Monaco di Baviera la nuova edizione tedesca di Slow Wine. L’evento si è svolto nello stupendo bar Schumann’s. Gli onori di casa sono stati fatti dallo staff al completo della Grafe und Unzer che tramite la consociata Hallwag pubblica la nostra guida in tedesco.   Si trattava praticamente …

Vendemmia Verde con il “napalm”?

La notizia è fresca, fresca. Alcune regioni italiane hanno avanzato la richiesta di procedere a finanziare la Vendemmia Verde e soprattutto di potersi avvalere di sostanze chimiche da spruzzare in vigneto per far avvizzire i grappoli direttamente sulle viti. Ma andiamo con ordine. Punto primo, che cos’é la Vendemmia Verde? Per “Vendemmia Verde” si intende …

Il vino e il dialetto

“Il contadino che parla il suo dialetto è padrone di tutta la sua realtà”. Pier Paolo Pasolini, Dialetto e poesia popolare, 1951     La preparazione della Guida al Vino Quotidiano, la cui presentazione è prevista per il prossimo Vinitaly, ci ha scaraventato in un universo di vini e denominazioni poco frequentate, le cui etichette …

Il triste futuro del giornalista enoqualcosa

Un fantasma si aggirava nelle varie sale delle degustazioni che ci hanno accolto nella settimana delle Anteprime toscane. Si trattava di quello di Antonio Galloni, da qualche giorno staccatosi dall’ala protettiva di Robert Parker.   La maggior parte dei colleghi, infatti, non si interessava tanto al destino del buon Antonio, piuttosto della persona che prenderà …