Riflessioni col vino georgiano (Il gusto non è un senso ma un compito)

Circa due anni fa per la prima volta ho visitato la Georgia. È successo per caso: fui invitato all’ultimo momento da una persona appena conosciuta, senza un progetto e senza un obiettivo, aggiungendomi a un gruppo di giornalisti. Accettai perché mi piacevano i vini georgiani contadini, i vini in anfora. Ma non avevo idee precise. …

“Non si può rinunciare al Prosecco Colfondo!”: parola di Luca Zaia

«Rinunciare al Prosecco Colfondo sarebbe un errore gravissimo»: risponde così il Presidente della Regione Veneta alla nostra richiesta di opinione in merito. Lo incontriamo dietro le quinte dell’Anteprima Amarone che si è appena conclusa a Verona, ma non è del nobile rosso della Valpolicella che si finisce a parlare, bensì del Prosecco, e soprattutto di …

Trebbiano Spoletino Trebium 2015, Antonelli San Marco

GLUCK – La bottiglia della sera   dove: a casa con: tagliolini al ragù di coniglio   Non fate mai l’errore di utilizzare un vino troppo buono per cucinare. È successo anche a me, quando ho deciso di preparare un ragù di coniglio in bianco con un animale cresciuto “veramente slow” e a km zero; …

The dark soil of Montalcino. Verticale del Brunello Terre Nere

Tra le ragioni che fanno di Wine & Siena un evento da non perdere una è sicuramente, per dirla come i bravi (?) comunicatori, la location. Gli appuntamenti, le degustazioni e gli incontri sono dislocati nel centro storico di Siena, città stupefacente per bellezza e patrimonio storico. Se non ci siete stati mettetelo in agenda …

Ci ha lasciati Alvaro Palini, il sarto-cantiniere considerato il padre del Sagrantino moderno.

L’altra notte, all’età di 80 anni, si è spento, tranquillamente come aveva sempre vissuto, Alvaro Palini. La vita di Alvaro è stata un’avventura di quelle che si leggono nei migliori libri di narrativa. Partì giovanissimo da Bevagna, in Umbria, con in tasca il mestiere di sarto: andò a Parigi, dove tra gli anni Sessanta e …

Come scrivere correttamente il nome dei vini italiani

A seguito del post di Michele Antonio Fino (pubblicato due giorni fa: clicca qui per leggerlo) – che metteva in guardia i ristoratori, o i sommelier che compilano le carte dei vini, sui rischi giudiziari a cui vanno incontro se scrivono o riportano in maniera errata il nome di un vino – abbiamo avuto una …

I magnifici sette: racconto di una CentoCene “a rischio”

Organizzare una CentoCene per Slow Wine non è facilissimo ma è molto divertente, a partire da quando ti arriva il pacco con i vini e non sai quali puoi trovare, arrivano a sorpresa: poi devi creare un menu che deve adattarsi bene ai vini, d’altra parte presentiamo la Guida durante la serata e, quindi, i …

Ristoratori, state attenti! Sbagliare a scrivere il nome dei vini è umano, ma non evita le multe…

La vicenda che interessa il nome “Prosecco Ferrari Brut” segnalata da Fabio Giavedoni – con due articoli nelle ultime settimane, che puoi leggere cliccando qui e poi ancora qui – è non solo interessante ma anche utile per chiarire che le parole nell’etichettatura e nella presentazione del vino non sono a disposizione della creatività individuale. …

Era ora: Lamole è un paesaggio rurale storico italiano

Lamole, nel comune di Greve in Chianti e luogo di elezione per la viticoltura italiana, è stata inserita tra i paesaggi rurali storici italiani. Il Ministero delle Politiche Agricole, nell’ambito dell’Osservatorio Nazionale del Paesaggio Rurale delle Pratiche Agricole e delle Conoscenze Tradizionali ha conferito questo importante riconoscimento a inizio Gennaio 2018 dando riscontro positivo alla …

Abruzzo Pecorino Giocheremo con i Fiori 2016, Torre dei Beati

GLUCK – La bottiglia della sera   dove: Ristorante Andreina, Loreto (AN) con: pomodoro arrosto, la sua acqua, cialda di pane profumato all’origano   Chi non ha mai mangiato il pomodoro appena scottato su una fetta di pane e origano? Profumi che rimangono impressi per tutta la vita e che ho ritrovato in questo piatto …