Le due anime del Grignolino

Mercoledì 13 marzo, la Banca del Vino di Pollenzo ha ospitato quattro produttori del Casalese e dell’Astigiano per discutere di un prodotto principe di quelle terre: il Grignolino. Durante la serata, condotta abilmente da Fabrizio “Enofaber” Gallino, sono intervenuti Ermanno Accornero, Mauro Spertino, Nadia Verrua e Savio Dominici. Ogni produttore ha espresso la propria idea …

A proposito del Magliocco: Magno Megonio in verticale

II pubblico pollentino è stato molto contento di assaggiare, prima volta per alcuni, un vino da magliocco in purezza, il vitigno calabrese che ha vissuto una vita all’ombra del più famoso gaglioppo, principe della Doc Cirò Rosso, ma che al suo corregionale non ha nulla da invidiare e che anzi negli ultimi anni sta facendo …

Non è la Vitti, non è la Bellucci e si declina al maschile: il Monica di Sardegna

In Italia si produce vino in tutte le regioni – caso pressochè unico al mondo – e in ognuna di queste vengono coltivati, da lungo tempo, alcuni interessanti vitigni che vengono banalmente definiti “minori” solamente perché, per vari motivi storici, non sono mai entrati nell’olimpo delle presunte migliori varietà nostrane.  Negli ultimi due decenni c’è …

La cococciola, la meno conosciuta (ma molto produttiva) delle varietà abruzzesi

In Italia si produce vino in tutte le regioni – caso pressochè unico al mondo – e in ognuna di queste vengono coltivati, da lungo tempo, alcuni interessanti vitigni che vengono banalmente definiti “minori” solamente perché, per vari motivi storici, non sono mai entrati nell’olimpo delle presunte migliori varietà nostrane. Negli ultimi due decenni c’è …

I Pallagrello (bianco e nero): due varietà assolutamente da scoprire

In Italia si produce vino in tutte le regioni – caso pressochè unico al mondo – e in ognuna di queste vengono coltivati, da lungo tempo, alcuni interessanti vitigni che vengono banalmente definiti “minori” solamente perché, per vari motivi storici, non sono mai entrati nell’olimpo delle presunte migliori varietà nostrane. Negli ultimi due decenni c’è …

Anteprima Sagrantino 2015, per non tacer del Rosso.

La grande abbuffata delle anteprime del centro Italia si è conclusa per il sottoscritto con quella del Sagrantino di Montefalco, vendemmia 2015. Annata molto buona e valutata con cinque stelle, quindi il massimo qualitativo sia per quanto riguarda l’andamento meteo considerato ottimale sia per l’aspetto enologico che ha visto, come riportato dal comunicato stampa “uve …

Il Sangiovese di Romagna e la corsa verso l’identità

Il 17 e il 18 febbraio si è tenuta la manifestazione Vini ad Arte, organizzata dal Consorzio Vini di Romagna. Era la prima volta che partecipavo a una rassegna dedicata principalmente al sangiovese dell’altra parte dell’Appennino, secondo un mio etnocentrico punto di vista che vuole la centralità del sangiovese in Toscana. Eppure il sangiovese romagnolo …

La carica dei vitigni tradizionali in Toscana

In Italia si produce vino in tutte le regioni – caso pressochè unico al mondo – e in ognuna di queste vengono coltivati, da lungo tempo, alcuni interessanti vitigni che vengono banalmente definiti “minori” solamente perché, per vari motivi storici, non sono mai entrati nell’olimpo delle presunte migliori varietà nostrane. Negli ultimi due decenni c’è …

Amarone, dove vai?

Alcune riflessioni alla luce della recente Anteprima dell’annata 2015, per capire che strada ha intrapreso il grande rosso veronese.   Leggendo la parola Amarone chiunque sia appassionato di vino percepisce un senso di rispetto, autorità e potenza, sensazioni evocate dalle caratteristiche organolettiche di questo vino e dall’importante nomea con cui negli anni si è affermato …

Beviamo l’eccellente Marzemino, ma lasciamo stare Mozart (che non c’entra niente)

In Italia si produce vino in tutte le regioni – caso pressochè unico al mondo – e in ognuna di queste vengono coltivati, da lungo tempo, alcuni interessanti vitigni che vengono banalmente definiti “minori” solamente perché, per vari motivi storici, non sono mai entrati nell’olimpo delle presunte migliori varietà nostrane. Negli ultimi due decenni c’è …