I vini di pietra

Il mondo degli enofili ama dividersi in fazioni e passare le nottate in piacevoli, quanto pleonastiche, discussioni. Un classico tema di “scontro” riguarda l’attribuzione della palma di più “grande” vitigno bianco. I candidati, al solito, sono due: lo Chardonnay e il Riesling. Entrambi vitigni nordici, entrambi grandi interpreti del terroirs che li ospita. Il primo …

Mythos Mosel – Quando il riesling scorre a fiumi

Amanti dei riesling tedeschi, e magari di quelli più delicati e minerali della Mosella, si avvicina l’evento che fa per voi. Segnate: 11 e 12 giugno Mythos Mosel, appuntamento proprio nel cuore della Mosella. Due giorni di degustazioni, più di cento produttori scelti, oltre seicento le etichette in assaggio. Di fianco a celebri nomi come …

Tra la terra e il cemento: le vigne della Malvasia di Sitges soffocate da un’urbanizzazione spietata

La Malvasia di Sitges deve la vita a un testamento. Negli anni Trenta del secolo scorso Manuel Llopis de Casades, ultimo erede di una delle casate più antiche della città catalana, destinò i propri lasciti all’Hospital de San Joan Bautista di Sitges. Pegno di questa copiosa donazione fu la condizione che la produzione e vinificazione …

Saint Vincent 2016 in Borgogna. Nella terra dei grandi vini, affascinati da un bicchierino di Ratafià

Sono davvero molte le cose che mi attraggono verso la Borgogna e che da più di vent’anni finiscono inesorabilmente per farmi impigliare in questa rete. Risulta ormai difficile dire quello che vado cercando qui. L’eleganza, la classicità, il mare infinito di queste vigne, la vertigine della tradizione. Ovviamente la religione del pinot nero, certo, per …

Vitigni di ieri per vini di oggi. La sfida del Mollard e dell’Espanenc, passeggeri dell’Arca del Gusto.

Viticoltore per vocazione e dotato di un’enorme esperienza nel mondo del vino, Yann de Agostini lavora in autonomia presso la Tenuta del Petit Août, a Theüs, nel dipartimento delle Hautes Alpes, dove nel 2013 si è consacrato al biologico. Yann lavora con vitigni tradizionali e proprio sulla tradizione ha deciso di investire. Il Mollard e …

Consigli per gli acquisti

Questo è un post dedicato agli amici distributori o a chi è intenzionato a intraprendere l’interessante lavoro di far conoscere in Italia alcune nuove realtà francesi. Ho assaggiato molto alla fiera dei vignaioli di Renaissance e scorrendo gli appunti di degustazione ho notato che molte aziende non sono ancora distribuite nel nostro paese. Strano eppure …

Lo Champagne biodinamico di Franck Pascal e il problema del credito bancario per i vignaioli

Ho conosciuto da poco – grazie a Pepi Mongiardino di Moon Import, che ha organizzato una bella degustazione a Bologna – Franck Pascal, giovane vignaiolo di Baslieux-sous-Chatillon che assieme alla moglie Isabelle produce Champagne conducendo, fin dal 2002, le proprie vigne seguendo i principi della biodinamica. Un tipo che ha idee chiare in merito: “vorrei …

E Kuqja e Beratit 2011, Cobo

GLUCK – La bottiglia della sera     dove: a casa con: tagliata di manzo     Capita a volte che essere appassionati di vino – ossia presuntuosi di un qualche sapere – faccia in modo che un amico, con cui hai condiviso servizi e catering, ti omaggi di una bottiglia. Fin qui nulla di …

Giornata Champagne a Milano: oltre al gossip anche tanti buoni vini!

Si è parlato molto nei giorni scorsi della Giornata Champagne che si è svolta l’8 ottobre all’Hotel Principe di Savoia di Milano. A dire il vero si è scritto più di gossip (e di boxe) che di vini e quindi ci sembra doveroso riportare l’attenzione sui veri protagonisti dell’evento, cioè le 120 cuvée delle 43 …

Il fascino di un gusto personale: Les caves de Pyrene

620.000 bottiglie vendute, 3.800 clienti del canale Horeca serviti in tutta Italia e 4,2 milioni di euro di fatturato previsto per il 2015: questi sono i numeri della società di importazione e distribuzione Les caves de Pyrene, guidata da Christian Bucci al quale quando viene chiesto quante persone si occupino in azienda della selezione dei vini lui …