Dopo la pizza margherita, è giusto crocifiggere Cracco anche per la sua carta delle birre? Con la Moretti a 16 €???

Sempre più spesso ci scaldiamo per le cause sbagliate, combattiamo guerre stupide e ci ritroviamo ad azzuffarci solo per il piacere di azzuffarci. Viviamo un presente litigioso, poco ragionevole. Un esempio? Carlo Cracco: prima ci incazziamo perché “esce” dalla cucina per apparire in televisione, poi ci incazziamo perché sponsorizza una marca di patatine, e quindi …

Prosecco Ferrari Brut: il ritorno delle mostruosità nelle carte dei vini

Tre settimane fa ho pubblicato un post dal titolo “Prosecco: basta la parola!” ispirato da un trafiletto del quotidiano Il Resto del Carlino che proponeva, per accompagnare uno dei piatti del Cenone di San Silvestro, un fantomatico “Prosecco Ferrari Brut”. Con la scusa di questo svarione giornalistico insistevo su un concetto di cui sono sempre …

La regola è: il vino ha valore se lo vendi, altrimenti serve solo a dissetarsi

Capita talvolta di mangiare in ristoranti che hanno una carta dei vini sterminata e, conseguentemente, una cantina imbottita di bottiglie di tutti i tipi. In genere sono cantine che sono state costruite nel tempo senza nessuna considerazione economica, senza alcun rapporto avveduto tra bottiglie mediamente vendute nell’anno e acquisti (sproporzionati) operati nello stesso periodo, ma …

Vuoi bene al tuo territorio? Fai la lista dei vini in questo modo!

Di recente sono stato a cena all’Antica Osteria Paverno, in località Valgatara, a Marano di Valpolicella, un locale dove vado spesso e volentieri. Si tratta di una classica trattoria di paese – segnalata in Guida Osterie di Slow Food – gestita da Lucio Corradi assieme alla moglie Paola. Non ci avevo mai fatto caso prima …

Vino territoriale/vino di facile approccio: in Inghilterra c’è posto per tutti…

Giorni fa ho avuto il piacere e il privilegio di partecipare alla settimana di degustazioni organizzate a Londra dalla rivista inglese Decanter, per il Decanter World Wine Award 2016 (se vuoi sapere cos’è clicca qui). Una bellissima esperienza per molti motivi: organizzazione perfetta delle degustazioni; grandissimi vini provenienti da tutto il mondo; ottima preparazione dei …

La carta dei vini di Wicky’s: che etichette si scelgono nella (ex) Milano da bere?

Da qualche anno a questa parte le carte dei vini dei ristoranti sono profondamente cambiate. In generale possiamo dire che si è ridotta l’offerta di etichette disponibili – in tempi di crisi le cantine troppo piene sono oramai un lusso insostenibile – e ci si è concentrati soprattutto sulle proposte regionali. Quindici anni fa erano …

Proposta Vini e Cuzziol: due cataloghi che trasmettono cultura del vino italiano

Lo scorso weekend sono stati presentati a stampa e operatori i cataloghi 2016 di due dei più significativi distributori italiani, Proposta Vini e Cuzziol. Entrambi ci piacciono per la meticolosità con cui scelgono le cantine da distribuire, l’attaccamento alla cultura del vino e l’attenzione ai terroir di provenienza. Con l’occasione abbiamo realizzato due interviste, utili …

D-Vine, il vino espresso in un minuto!

Beh, devo ammetterlo! Appena ho sentito parlare di un vino in fiale ho dovuto concentrarmi su ciò che udendo perché non riuscivo a crederci. “Un vino in fiale?”, mi sono chiesto! “Mah!, sarà la solita eno-notizia, ingigantita, caricata, decontestualizzata e diffusa col solo scopo di far sussultare qualche tranquillo enofilo che ancora accarezza la bottiglia …

Ecco la carta dei vini di Slow Wine 2016 a Montecatini. L’arma finale che disintegrerà ogni vostro dubbio di partecipazione!

Per caso avevate ancora qualche dubbio circa la vostra partecipazione alla grande degustazione di Slow Wine 2016, sabato 24 ottobre (ore 15/19) a Montecatini Terme presso le Terme Tettuccio (per maggiori info clicca qui)? Se la risposta è positiva, dopo aver pubblicato la lista delle cantine cambierete sicuramente idea! Il meglio assoluto dell’enologia italiana si dà …

Marchese del Grillo: carta dei vini fantastica, da “io so io, e voi nun siete …”

Il ristorante Marchese del Grillo è ospitato al piano terra della bella villa fatta erigere dal famoso Marchese Onofrio – protagonista del mitico film interpretato da Alberto Sordi – alle porte di Fabriano, nelle Marche. La struttura si completa anche con camere e suites ma il cuore pulsante dell’attività è il ristorante, aperto nel 1991 da Emanuela Della …