Il Paradiso di Manfredi: un’imperdibile verticale in Banca del Vino

Mercoledì 28 marzo la Banca del Vino inaugura la sua collaborazione con la Velier e i nuovi spazi dedicati alle Triple A, una selezione dei produttori Agricoltori, Artigiani e Artisti che aderiscono al decalogo ideato e redatto da Luca Gargano nel luglio 2001. Per l’occasione sarà ospite – con un’imperdibile degustazione del suo Brunello di Montalcino – l’azienda Il Paradiso di Manfredi, molto cara alla guida Slow Wine …

Conoscete la MGA Basarin di Neive? Ecco a voi una micro verticale a tre voci!

Difficilmente in Langa si assiste a serate di questo genere, con tre produttori seduti allo stesso tavolo disposti a confrontarsi su una stessa etichetta, su una stessa menzione e (in parte) sulle stesse annate. Le tre aziende Marco e Vittorio Adriano, Bera e Moccagatta sono invece “state al gioco” e hanno raccontato in Banca del …

Dal cuore della denominazione Gambellara, il Creari in verticale: perché il Veneto non è solo Amarone e Prosecco.

Parlare della Doc Gambellara, e fuori regione, è una bella sfida. In pochi conoscono la zona, in pochi conoscono i vini della denominazione (anzi le denominazioni, Gambellara e Recioto di Gambellara), poche sono le degustazioni organizzate in giro per l’Italia. Elena e Stefano Cavazza, rappresentanti la quarta generazione di questa famiglia di viticoltori veneti, sono …

Biodinamica e grandi numeri: il futuro è possibile?

Vivace e volutamente provocatorio il botta e risposta che si è tenuto lunedì sera in Banca del Vino tra Fabrizio Gallino, collaboratore Slow Wine, e il team di Avignonesi, storica azienda nel cuore delle nobili terre di Montepulciano (o  per meglio dire nelle terre del Nobile di Montepulciano!). Un tema molto attuale quello affrontato: si …

Da quando il Verdicchio può invecchiare? Come superare un demenziale pregiudizio in 5 assaggi!

Raramente nel breve tempo di una degustazione si riesce ad essere davvero catapultati nel luogo di origine di un prodotto, raramente le parole di un relatore sono tanto coinvolgenti e trascinanti. E invece Gianluca Garofoli e Giampaolo Gravina sono riusciti se non proprio a ribaltare l’idea diffusa, quanto infondata, sulle scarse potenzialità del Verdicchio almeno a …

Verticale di Podium: un Verdicchio che ha fatto la storia!

La seconda degustazione d’autunno in Banca del Vino racconta la Garofoli, una famiglia intrecciata alla storia vinicola marchigiana dal 1901, che non ha mai perso la sua identità né il carattere familiare ed è oggi alla quinta generazione. Negli ultimi 40 anni Carlo Garofoli è stato un protagonista della riscossa del Verdicchio all’insegna della qualità e ne …

Il Bignami della grappa: 5 domande per scoprire 5 cose che forse non sapete!

Istruttiva e interessante la serata di degustazione di mercoledì scorso in Banca del Vino, dove per una volta non è stato il vino a farla da padrone. Sono state infatti ripercorse le tappe principali della storia della Grappa con Marta Bocchino, della Distilleria Bocchino di Canelli, e Davide Monorchio, Brand Ambassador della maison, e finalmente svelate …

Tornano le degustazioni in Banca… del Vino!

Non perdete il primo appuntamento della nuova stagione di degustazioni in Banca del Vino a Pollenzo. Ad inaugurare gli eventi d’autunno non saranno vini ma grappe: domani ospite d’eccezione il più importante distillato italiano. Una serata dedicata all’approfondimento di metodi di produzione, storia, evoluzione e abitudini di consumo italiane ed estere di questo famoso superalcolico. E …

«Se vi spacciano per valdostani vini per nulla acidi e sapidi, iniziate a sospettare!»

«Come faremo – inizia la serata di lunedì – a districarci tra le innumerevoli e inaspettate sfaccettature del territorio valdostano, tanto piccolo ma tanto ricco di vini e vigneti?». Una serata densa e ricca di sorprese orchestrata da Fabrizio Gallino, responsabile Slow Wine della Valle d’Aosta, che subito si fa perdonare dell’assenza di due produttori con un …

La rifermentazione in bottiglia è un errore tecnico? Ma a noi ci piace!

«Ma con tutti i soldi che ho speso per farti studiare, mi produci un vin colfòndo?!» direbbe un produttore veneto di Prosecco, rigorosamente in dialetto, a suo figlio che è appena uscito dal corso di Enologia a Conegliano, ma che di seguire gli insegnamenti canonici proprio non ne vuole sapere. Eh si, perché come spesso …