Fontodi e il valore del tempo

Il tempo è un ingrediente imprevedibile e sorprendente, in quanto smussa gli spigoli di vini scontrosi in profumi e morbidezze che suscitano incanto. Il passare degli anni è oggi un elemento di valorizzazione fondamentale per una bottiglia, non è però una moda attuale: anche gli antichi Romani apprezzavano il vino invecchiato, talvolta anche venti anni, …

La rivoluzione della macerazione, la forza di Radikon

Il Friuli è una grandissima terra di bianchi e su tutti regna indiscussa la Ribolla Gialla. Grazie alla collaborazione tra La Banca del Vino di Pollenzo e Triple A – i vini degli Agricoltori, Artigiani, Artisti selezionati da Velier (in fondo all’articolo per scoprirne di più) –, abbiamo avuto il piacere di approfondire la storia …

La Sicilia di Tasca d’Almerita

A seguito del convegno SOStain tenutosi presso l’Università di Scienze Gastonomiche (ne abbiamo da poco parlato qui) La Banca del Vino ha ospitato una stimolante degustazione dei vini Tasca d’Almerita, la prima delle dieci aziende siciliane ad ottenere le certificazioni VIVA e SOStain, rispondendo ai 10 criteri minimi di sostenibilità, ambientale e non, che includono …

FonTana libera tutti!

È bello ogni tanto stravolgere la routine e osservare da una nuova prospettiva le cose più familiari. Potrà sembrare banale ma anche la degustazione, didattica, precisa, ordinata, a cui siamo abituati può avere un altro sapore semplicemente unendo i tavoli e sedendoci tutti intorno per dialogare insieme e stimolare il confronto. Specialmente se a condividere …

Viaggio in tre decenni del Rubesco Vigna Monticchio, un’icona della viticoltura umbra

Cuore verde d’Italia, l’Umbria vitivinicola è quintultima tra le regioni italiane per estensione vitata con 12.000 ettari (poco più delle Langhe!) ma non per questo da sminuirsi. Negli ultimi 15 anni è stata collegata alla rivalsa del Sagrantino ma sono anche altre le varietà che stanno trainando un rinnovato interesse verso questa piccola realtà. Il …

Monte Olmi e il sapore della collina

Negli ultimi cento anni sono state intessute numerosissime storie sul vino, sulle sue origini, sulle persone che hanno contribuito a renderlo prezioso. Una di queste è la ormai molto conosciuta storia dell’Amarone, che nasce da un errore: Adelino Lucchesi, il cantiniere della Cantina Sociale Valpolicella di Negrar, dimenticò del Recioto in una botte consentendo così …

Le terre e l’uva: una panoramica sul Morellino di Scansano

La Maremma grossetana ospita una denominazione della viticoltura toscana che ha tanta voglia di crescere a livello di reputazione. Sulle colline tra i fiumi Albegna e Fiora si trova il paese di Scansano, un luogo di grande bellezza paesaggistica riconosciuta già nel Medioevo, quando i nobili di Grosseto vi si trasferivano per godere del mite …

Bordolesi veneti mon amour. Il ritorno

Per spendere qualche parola a proposito dei “bordolesi veneti” bisogna andare indietro nel tempo, ben più del previsto. Questa regione, generosa in termini di varietà vitivinicole, è stata storicamente molto colpita da conflitti bellici e per far fronte a questa continua necessità di approvvigionamento delle truppe, in viticoltura poco ci si preoccupava di puntare sulla …

Slow Fish 2019 – A Genova brinda anche Slow Wine

Avete impegni per questo weekend? Se li avete disditeli e se non ne avete non prendetene altri! Vi consigliamo un appuntamento davvero imperdibile: domani infatti a Genova prenderà il via la nona edizione di Slow Fish. Il mare: bene comune. Il porto antico di Genova da giovedì 9 a domenica 12 maggio ospiterà questo importante …

(Vini) bianchi piemontesi alla riscossa!

Oggi diamo qualche consiglio per chi, spinto da passione bianchista, dall’arrivo della bella stagione o semplicemente annoiato dai – buoni, buonissimi – rossi piemontesi, ha voglia di dare spazio a qualche bottiglia di bianco sulla propria tavola. Sei denominazioni, sei annate e sei vitigni autoctoni che a detta unanime dei sei produttori con cui abbiamo …