Slow Food Sostienici e Associati
Tessere e vantaggi Promozioni per i soci Occasioni per i soci Locali amici - sconti e tesseramento Condotte italiane
Per mangiarti meglio Orti scolastici Tessera SlowKids Tessera giovani Slow Food Rete Giovane
Mense collettive Corsi di formazione Consulenze Pubblicazioni personalizzate Partecipazione a eventi e manifestazioni
Università di Scienze Gastronomiche
Sostieni Slow Food Associati a Slow Food

Slow Food si batte contro lo spreco alimentare

Tema trattato: Fame nel mondo


01/03/2011 - Sottoscritta la “Dichiarazione Congiunta contro lo Spreco Alimentare” promossa da Last Minute Market

Slow Food ha sottoscritto la “Dichiarazione Congiunta contro lo Spreco Alimentare” recentemente presentata al Parlamento Europeo da Last Minute Market nell’ambito del progetto “Un anno contro lo spreco”.
La dichiarazione, supportata da diverse organizzazioni europee quali Stockholm Environmental Institute (Svezia), ANDES (Francia), FoodCycle(UK) e Stop Wasting Food Movement (Danimarca), vuole sensibilizzare le istituzioni europee affinché lo spreco alimentare venga ridotto del 50% entro il 2025 e la sua lotta diventi finalmente una priorità nell’agenda della Commissione Europea.

Come denunciato dalla FAO, se il resto del mondo fosse vorace e “sprecone” quanto l’Europa, servirebbero tre pianeti per produrre la quantità di cibo richiesta. Nella sola Inghilterra, ad esempio, ogni anno vengono buttate 18 milioni di tonnellate di cibo perfettamente utilizzabile, per un costo totale di 14 miliardi di sterline; allo stesso tempo 4 milioni di persone non hanno accesso a una dieta equilibrata. Tra i dati allarmanti presentati nel documento, emerge che in Italia ne sprechiamo ben 20.290.767 tonnellate.

«Queste cifre ci lasciano di stucco, se pensiamo che più di un miliardo di persone nel mondo soffre la fame», ha commentato Carlo Petrini. «Guardando nel nostro frigorifero possiamo renderci conto di quanto cibo dimentichiamo e gettiamo. Potremmo fare molto per creare meno rifiuti, soprattutto con una migliore collaborazione tra produttori, distributori e consumatori. Slow Food si è sempre schierata a favore di un minor spreco di cibo, ragion per cui sono fiero di sottoscrivere quest’importante dichiarazione», ha concluso Petrini.
Lo spreco di cibo ha un impatto significativo sulle risorse ambientali ed economiche del pianeta, se consideriamo che ogni tonnellata di cibo sprecato genera 4,2 tonnellate di CO2.

Questa Dichiarazione chiede alla Commissione Europea di rivedere la legislazione vigente e preparare un’apposita Direttiva comunitaria in materia entro il 2015 che regoli il riciclo dei rifiuti alimentari e ne limiti lo spreco.

Scarica la dichiarazione qui

Per sottoscriverla è sufficiente inviare una mail a:dichiarazione@lastminutemarket.it scrivendo nel testo della mail: DESIDERO SOTTOSCRIVERE LA DICHIARAZIONE CONGIUNTA CONTRO LO SPRECO ALIMENTARE

Alessia Pautasso
a.pautasso@slowfood.it

Fonte
Last Minute Market
|
 

Argomenti più discussi

Tutti gli argomenti trattati

Ultima ora

20/08/2014 | Immagino sappiate già di cosa stiamo parlando. Frutta e verdura perfettamente edibili scartate solo...

18/08/2014 | Un piano in 10 mosse per rilanciare l’agricoltura giovanile. Il ministro delle Politiche agricole,...

18/08/2014 | Crisi agroalimentare? Siccità prolungata? Prezzi alle stelle? La soluzione c’è: mangiate iguane....

18/08/2014 | Leggere le etichette degli alimenti può rappresentare una sfida, soprattutto quando si cerca di...

13/08/2014 | Scottature Avete esagerato con la tintarella? Rischiate la notte in bianco perché non avete letto...

   

Slow Food - C.F. 91008360041 - All rights reserved - Powered by Blulab - Connectivity by BBBell