Slow Food al Vinitaly

Vieni a trovarci! Dal 15 al 18 aprile siamo al Vinitaly

Padiglione 10 Stand I4

Abbiamo allestito uno spazio dedicato ai nostri progetti dove poter trovare anche tutte le nostre novità editoriali

A cominciare dalla guida Slow Wine e dal sito slowine.it, l’impegno di Slow Food per l’extravergine italiano, le attività educative dei corsi di conoscenza e degustazione Master of Food, il Progetto Vin@ guidato dalla Banca del Vino e Birre d’Italia.

Nello spazio Slow Food sarà possibile degustare le proposte gastronomiche di David Marchiori, chef dell’Osteria Plip di Mestre (Ve), alcuni dolci tipici artigianali in abbinamento ai vini dell’Alta Langa e ai cocktail preparati dai bartender di Rcr Cristalleria Italiana.
Saremo inoltre felici di offrirvi il caffè Etigua di Lavazza, arabica 100%, che nasce dall’incontro tra Etiopia e Guatemala e dall’unione di due pregiati Presìdi di Slow Food: Foresta di Harenna e Terre Alte di Huehuetenango. A chi si associa o rinnova la tessera socio Slow Food offriamo lo sconto del 40% sull’acquisto dei libri di Slow Food Editore durante i giorni dell’evento.

Ecco i laboratori organizzati da Slow Food

Un Presidio Slow Food per l’extravergine

Martedì 17 alle 11.30 – sala polifunzionale del pad. Sol & Agrifood
Nonostante siano schiacciati da un mercato dominato dai grandi marchi commerciali che guardano più al prezzo che alla qualità, i produttori locali di olio extravergine d’oliva continuano a mantenere in vita l’immenso patrimonio nazionale. Un mondo su cui Slow Food scommette, a partire dall’Extravergine italiano Presidio Slow Food che tutela oliveti secolari di cultivar locali e tecniche produttive sostenibili. Ma non solo, Slow Food rilancia l’impegno a sostegno di questo settore grazie a 17 edizioni della Guida agli Extravergini, ai grandi eventi e alle attività educative dedicate a grandi e bambini.

Ingresso libero fino ad esaurimento posti

Vinitaly 2008-2018. 10 anni di Fivi raccontati dai suoi protagonisti

Mercoledì 18 aprile ore 11.00 – sala Iris Vinitaly
Proprio durante Vinitaly 2008 Slow Food fu coinvolta da alcuni vignaioli nell’organizzazione della prima riunione di quella che in breve tempo si sarebbe trasformata in un’esperienza esaltante per tutti i suoi protagonisti e portato nel volgere di qualche mese alla firma dello statuto della nascente associazione: era, infatti, il 17 luglio dello stesso anno quando venne fondata la FIVI. Oggi la Federazione può contare su oltre 1.000 iscritti e tra le mura della kermesse veronese i suoi associati occupano uno spazio comune di alcune centinaia di metri quadrati per oltre 150 cantine. Per festeggiare questo importante anniversario, sono stati coinvolti per la degustazione i primi interpreti di quella esaltante stagione, tra questi Costantino Charrère (Les Crêtes), Ampelio Bucci (Villa Bucci), Peter Dipoli, Manni Nössing, Leonildo Pieropan, Saverio Petrilli (Tenuta di Valgiano), Walter Massa e Paolo Saracco.
Conducono Matilde Poggi, presidente della Fivi, e Giancarlo Gariglio, curatore della guida Slow Wine

Ingresso gratuito fino ad esaurimento posti su prenotazione scrivendo a s.ricciardelli@slowfood.it

 

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • Si   No
SlowFood, Prendici Gusto, diventa socio