Eventi & News

Il Mercato dell’Orgoglio Locale con i produttori del Lazio

 

Il 12 e 13 febbraio, in occasione della Festa dell’Orgoglio Locale, Eataly Roma celebra in anteprima il territorio con un grande mercato al primo piano del negozio.
I prodotti introvabili e a rischio estinzione dalle terre laziali arrivano direttamente in città con un mercato contadino e una filiera diretta dal produttore al consumatore.

Ti aspettiamo per farti conoscere le storie dei piccoli produttori del Lazio e le eccellenze Presidio Slow Food e Arca del Gusto del nostro territorio.

I produttori ospiti del Mercato dell’Orgoglio Locale

Al primo piano del negozio, ti aspettano i produttori che hanno a cuore prodotti e tradizioni a rischio estinzione dalle terre del Lazio. Troverai:

• Salumificio Coccia Sesto: Susianella di Viterbo e salumi della Tuscia
• Azienda agricola Acquaranda: Caciofiore della campagna romana
• Azienda agricola L’Isola del formaggio: i formaggi della campagna romana
• Collaralli: Lenticchia di Rascino e prodotti del Cicolano
• Azienda agricola Mariotti: carne maremmana
• Azienda agricola Benacquista: Marzolina e formaggi della Ciociaria
• Associazione Giglietto di Palestrina e Castel San Pietro Romano: Giglietto di Palestrina e Castel San Pietro Romano e dolci
• Societa Agricola Agromnia: Mosciarella di Capranica Prenestina
• Perle della Tuscia: Fagiolo del Purgatorio di Gradoli; patate, legumi e cereali dell’alta Tuscia
• Azienda biologica Fattoria Lucciano e Azienda agricola La Fescennina: Nocciole biologiche della Tuscia e prodotti del Biodistretto della Via Amerina e delle Forre
• Colli Etruschi: olio extravergine di oliva biologico e Dop Tuscia

I laboratori gratuiti del Mercato dell’Orgoglio Locale

 

Sabato 12 e domenica 13 febbraio, dieci appuntamenti gratuiti per scoprire e conoscere i le storie di cibi unici, eccellenze e Presìdi Slow Food del nostro territorio.

Sabato 12 febbraio

IL GIGLIETTO ore 11:00 | L’Associazione Giglietto di Palestrina e Castel San Pietro Romano racconta la storia di questo biscotto dalla forma nobile e il sapore unico realizzato secondo un’antica ricetta.

LENTICCHIA DI RASCINO ore 12:00 | L’azienda agricola Collaralli presenta la lenticchia di Rascino prodotta sull’altopiano che le dà il nome a oltre mille metri di altitudine, in provincia di Rieti quasi al confine con l’Abruzzo.

OLIO EXTRAVERGINE DI OLIVA ore 15:00 | L’azienda agricola Colli Etruschi presenta il suo olio biologico, riconosciuto come Presìdio Slow Food dell’Olio extravergine di oliva perché proveniente da ulivi ultracentenari e secondo determinate caratteristiche ambientali e produttive.

LA MOSCIARELLA ore 16:00 | La Società Agricola Agromnia racconta come dai castagneti di Capranica Prenestina venga realizzata la Mosciarella da gustare da sola o abbinata a molteplici piatti.

FAGIOLO DEL PURGATORIO ore 17:00 | L’azienda agricola Perle della Tuscia di Grotte di Castro presenta il Fagiolo del Purgatorio di Gradoli e l’origine del nome legato a una tradizione preservata integra dal 1600 fino ai giorni nostri.

 

Domenica 13 febbraio

SUSIANELLA DI VITERBO ore 11:00 | Il Salumificio Coccia Sesto illustra la Susianella di Viterbo, un salume dal sapore deciso tratto da una ricetta, che risalirebbe alla civiltà etrusca, in cui si utilizzano le frattaglie del maiale.

LA MARZOLINA ore 12:00 | L’Azienda agricola Benacquista illustra la Marzolina, piccolo formaggio a forma cilindrica realizzato con latte di capra dal sapore deciso che originariamente si produceva solo nel mese di marzo.

LE NOCCIOLE BIOLOGICHE DELLA TUSCIA ore 15:00 | Le aziende agricole Fattoria Lucciano e La Fescennina propongono le nocciole biologiche della Tuscia provenienti dal Biodistretto della Via Amerina e delle Forre.

CARNE MAREMMANA ore 16:00 | L’Azienda agricola Mariotti illustra gli allevamenti di mucche maremmane presenti nella costa tirrenica tra Lazio e Toscana e finalizzati alla produzione di carni prelibate.

IL CACIOFIORE DELLA CAMPAGNA ROMANA 17:00 | Le Aziende agricole Acquaranda e L’Isola del formaggio presentano il Caciofiore della Campagna Romana realizzato da latte ovino crudo intero e caglio vegetale ottenuto dal fiore di cardo selvatico.