Eventi & News

Al via a Roma la prima tappa dei Mercati della Terra Slow Food del Lazio

Appuntamento domenica 4 marzo alla Città dell’Altra Economia a Testaccio. Oltre 100 i produttori Slow Food della regione coinvolti nei vari Mercati

 

 

Sabato 4 marzo inaugura a Roma, alla Città dell’Altra Economia a Testaccio, la prima tappa dei Mercati della Terra Slow Food del Lazio. Si tratta di un’iniziativa itinerante che nasce dal coordinamento dei diversi Mercati Slow Food presenti nella regione: Roma, Tivoli, Frascati, Colleferro e Viterbo, con l’intento di coinvolgere in futuro anche altre città del Lazio tra cui Rieti, Latina e Civitavecchia.

 

«Una formula innovativa per la prima volta sperimentata in Italia nella rete Slow Food – dichiara Luigi Pagliaro, presidente di Slow Food Lazio -.  Una grande opportunità per oltre 100 produttori e aziende agricole del Lazio aderenti al disciplinare del cibo buono, pulito e giusto, che potranno contare su più location e più appuntamenti per esporre e vendere il loro prodotti. Inoltre ogni Mercato si arricchirà di espositori provenienti da altre zone del Lazio ampliando l’offerta che certamente sarà molto apprezzata da consumatori e turisti».

 

Tra i produttori presenti nei diversi Mercati, ci sono aziende e società agricole, frantoi, cantine e birrifici, realtà artigiane che proporranno in vendita una vasta gamma di prodotti: i clienti potranno acquistare – solo per citarne alcuni – frutta e verdura fresche e di stagione, legumi, marmellate e composte, olio extravergine di oliva, formaggi e latticini di varia stagionatura, uova di galline allevate all’aperto, salumi da filiera corta, mieli, farine, pasta secca, prodotti di panificazione, biscotti, vini del territorio e birre artigianali. Non mancheranno i Presìdi Slow Food, che avranno una particolare rappresentanza.

 

Ai Mercati della Terra del Lazio naturalmente non si farà soltanto la spesa. Come accade in tutti gli altri mercati di Slow Food, alla compravendita si affiancano attività di educazione alimentare per bambini e adulti, coinvolgendo i produttori presenti. Saranno occasioni di approfondimento e scoperta di eccellenze e tradizioni del territorio.

 

Appuntamento, quindi, da non perdere sabato prossimo a Roma nello spazio di Largo Dino Frisullo, presso il Collettivo Gastronomico Testaccio dalle 10 alle 17, in concomitanza con “Formaticum”, il Salone del formaggio italiano e delle rarità casearie.

 

Le tappe successive nel mese di marzo dei Mercati della Terra Slow Food del Lazio sono: domenica 5 a Tivoli in via 2 Giugno, domenica 12 a Roma in Largo Dino Frisullo; sabato 18 marzo a Colleferro in piazza Italia, sabato 25 marzo a Frascati in piazza della Porticella.

 

Per info: www.slowfoodlazio.org / Facebook e Instagram: Slow Food Lazio