Eventi & News

Agroecologia Slow all’Orto Botanico di Roma

Nella bellissima sala dell’Orangera, all’interno del Museo Orto Botanico di Roma, é stato presentato nei giorni scorsi un nuovo progetto dedicato all’agroecolgia per bambini e ragazzi: Slow Farmer Labs. Si tratta di quattro percorsi educativi durante i quali tutti i bambini potranno imparare attraverso la pratica diretta come le piante in sinergia si aiutino tra di loro, come realizzare un sovescio in un orto, come realizzare un Bugs Hotel per essere sicuri di poter contare in insetti amici e protettori e non usare agenti chimici per difendere le piante dalle parassitosi, come usare sapientemente le piante aromatiche nell’orto e in cucina, come la permacultura sia il sistema di economia circolare più antico del mondo, come l’acquaponica potrà diventare un’alternativa in assenza di acqua e suolo fertile.

Slow Food Lazio in collaborazione con Orto Botanico di Roma, un museo di 12 ettari nel cuore di Trastevere gestito dal Dipartimento di Biologia Ambientale della Sapienza Università di Roma, e The Farmer Roma un gruppo di giovani educatori che sono permacultori, pedagoghi e agronomi, hanno costruito un percorso formativo dedicato ai bambini dai 3 ai 12 anni che ogni domenica, per 3 ore potranno realmente e concretamente fare gli agroecologi e pensare chissà, di poter coltivare l’esperienza per trasformarla nella propria futura vita professionale, considerando che gli esperti di agroecologia saranno una delle professionalità più richieste nei prossimi anni. “Fra le molteplici strategie attuate dagli Orti Botanici a favore della conservazione della biodiversità vegetale, sono di fondamentale importanza le attività di divulgazione, sensibilizzazione e formazione rivolte ai giovani. A tale scopo, il Museo Orto Botanico di Roma è lieto di ampliare la propria offerta didattica con le nuove attività incentrate sull’agricoltura naturale organizzate con la collaborazione di Slow Food Lazio” é il commento di Fabio Attorre, Direttore dell’Orto Botanico di Roma, in perfetta sintonia con Luigi Pagliaro rappresentante di Slow Food Lazio: “Siamo felici che grazie alla collaborazione sviluppata con l’Università la Sapienza, l’Orto Botanico e l’Associazione The Farmer possa nascere nel cuore di Roma una proposta educativa dedicata all’agroecologia. Un messaggio innovativo e forte rivolto a tutta la città, e oltre, che coinvolge i bambini, interpella i genitori e l’intera cittadinanza affinché cresca in tutti la consapevolezza che le sorti del nostro pianeta dipendono anche da un approccio con l’ambiente e il cibo più attento e rispettoso”.

 

“L’associazione The Farmer Roma è entusiasta di collaborare con Slow Food e L’università la Sapienza, nel meraviglioso contesto dell’Orto Botanico di Roma”- dichiara Giulio Ciapetti Presidente e portavoce
del gruppo- “Come educatori, siamo convinti che offrire occasioni di incontro autentico con la terra e con tutto ciò che vi abita, sia estremamente importante per i bambini. Come agronomi e permacultori, sappiamo bene che
il nostro futuro dipende dalla capacità di ristabilire un equilibrio sano con l’ambiente, così da poterne diventare custodi. SlowFarmerLabs è un percorso educativo/didattico che nasce da questi principi, un’avventura checi porterà ad esplorare la natura insieme ai bambini, e noi siamo pronti di iniziare Alla fine di ogni incontro i bambini potranno portare a casa un manufatto a simbolo e ricordo di quanto realizzato nell’orto e poterlo raccontare e condividere con i genitori, inoltre è prevista sempre una merenda “slow” nata dalla collaborazione con Associazione Panificatori di Roma e Provincia che ad ogni incontro faranno assaggiare un pane fresco realizzato dagli artigiani fornai, con un olio extravergine regionale o una confettura biologica”

Le prenotazioni si possono effettuare sul sito www.slowfoodlazio.org

Si ringrazia per la collaborazione: Associazione Panificatori Roma e Provincia, Tenuta Tre Cancelli, Ristrò Luna e L’Altra, G.A.S. Tuscia Romana

Per info sui corsi: thefarmerroma@gmail.com Tel.: Giulio Ciapetti 393 6133170

Per info stampa: Francesca Rocchi cell: 335320031