Eventi & News

A scuola con i Cuochi Slow Food.

Martedì 16 gennaio si è tenuto il 1° Incontro regionale dei Cuochi dell’Alleanza Slow Food del Lazio al Centro Metropolitano di Formazione professionale alberghiero di Marino.

 

Oltre 30 cuochi Slow Food provenienti da tutto il Lazio si sono incontrati martedì 16 gennaio al Centro Metropolitano di Formazione professionale alberghiero di Marino (RM) per il 1° Incontro dei Cuochi dell’Alleanza Slow Food del Lazio.

 

Una giornata speciale per conoscere, confrontarsi e progettare insieme le attività da svolgere nel corso del 2024 attraverso gruppi di lavoro, presentazioni, laboratori e colloqui. In particolare focus su alcune tematiche e progetti come la Slow Food Coffee Coalition, il Presidio Slow Food degli olivi secolari, le produzioni ottenute da prati stabili e pascoli, alcuni Presìdi Slow Food del Lazio. Momenti sempre accompagnati da degustazioni guidate e incontri con i numerosi produttori che rappresentano le tante piccole realtà produttive artigianali del Lazio impegnate quotidianamente nel conservare la ricca biodiversità agricola mettendola a disposizione di una rete di cuochi con cui confrontarsi ogni giorno e insieme affrontare le tante criticità di un settore che guarda a un futuro sano e sostenibile.

Il pranzo a buffet, utilizzando rigorosamente i prodotti del territorio, è stato realizzato dagli studenti e docenti dell’Istituto C.M.F.P. Alberghiero di Marino che hanno preso parte anche alle degustazioni guidate e confrontandosi anche con coloro che hanno scelto di praticare una ristorazione buona, pulita e giusta.

 

La scelta di incontrarsi all’interno di una scuola alberghiera risponde proprio alle esigenze attuali del comparto che vede e cerca nella formazione professionale le persone capaci e competenti per sostenere una ristorazione pronta a confrontarsi con le esigenze di sostenibilità del sistema alimentare. Tra l’altro il CMFP di Marino è coinvolto nel progetto europeo SSPICEIT, Programma di formazione integrata sulla sostenibilità per Operatori e Imprenditori della Ristorazione Internazionale.

All’iniziativa, organizzata da Slow Food, sono intervenuti: Giampaolo Grimaldi, responsabile C.M.F.P. di Marino; Giacomo Miola, vicepresidente di Slow Food Italia; Luigi Pagliaro, presidente di Slow Food Lazio; Stefano Asaro, presidente Slow Food Frascati e Terre Tuscolane e referente Slow Olive per il Lazio; Francesca Baldereschi, responsabile Network Slow Food; Raffaella Ponzio, responsabile progetti biodiversità Slow Food Italia; Francesca Litta, referente biodiversità Slow Food Lazio; Gaia Agnetti, ufficio educazione Slow Food Italia.