La mappa delle agriscuole italiane

LivornoColtivare un orto ci aiuta a scegliere ciò che mangiamo in base alle nostre esigenze e non secondo quelle del mercato: il rapporto diretto con la terra insegna a scoprire il piacere del cibo, il valore della biodiversità e il rispetto dell’ambiente attraverso. Ecco perché nel 2004 Slow Food apre i primi Orti in Condotta nelle scuole primarie e in quelle dell’infanzia, una bella opportunità anche per conoscere il territorio, i suoi prodotti e le tradizioni gastronomiche locali. Oggi il progetto dell’Orto in Condotta è diventato lo strumento principale delle attività di educazione alimentare e ambientale nelle scuole che Slow Food mette in atto. Un progetto di cui siamo fieri e che, perdonate il giro di parole, ha fatto scuola.

Aumenta infatti il numero di scuole in cui i banchi si spostano all’aperto, nell’orto, in spazi dove i bambini possono seminare, curare, raccogliere e poi mangiare gli alimenti che hanno coltivato.

Si parte con gli agrinido dove i bambini dai 3 mesi a 3 anni sono incoraggiati a scoprire il mondo attraverso materiali da assemblare (via libera a carte, cartoni, stoffe  varie), hanno a disposizione angoli morbidi dove rilassarsi e angoli di “vita quotidiana” dove sperimentare le azioni degli adulti. I giocattoli? Di legno e le bambole di stoffa, ça va sans dire. I pannolini sono biodegradabili, ma per i duri e puri si accettano anche quelli lavabili. La ricreazione? Si fa nell’orto: si guardano le stagioni che cambiano, le rondini che vanno e vengono, gli animali che lo popolano.

Dopo i tre anni si passa alle agriscuole: da 3 a 6 anni si sperimenta la semina, la cura e la raccolta dei prodotti ortofrutticoli, ormai i bambini sanno tutto sugli animali che popolano l’agriscuola, danno loro da mangiare crescono in loro compagnia. Naturalmente non finisce qui: marmellate e conserve insegnano a conservare i frutti dell’orto, mentre alla fine del percorso i diligenti alunni ben conoscono i benefici di fiori e piante grazie a un metodo che presuppone il saper fare e capovolge il sapere nozionistico che va per la maggiore nella didattica delle scuole italiane: i bambini arrivano al sapere attraverso le domande che loro stessi sono invitati a porre, esplorando e sperimentando.

Dove le trovate? Ecco qui la mappa dell’Orto in Condotta in Italia e a seguire un primo elenco di agriscuole e di agriasili

Lazio

Il girotondo a Fiumicino (Rm)
www.agrinidoilgirotondo.com

Lombardia

Piccoli Frutti a Cremona
www.agrinidopiccolifrutti.it

Marche

Arca di Noè a Fermo
www.aziendaagricolabagalini.it

La Quercia della Memoria a San Ginesio (Mc)
www.querciadellamemoria.it/agrinido-della-natura.html

Piemonte

Azienda Agricola La Piemontesina a Chivasso (To)
www.lapiemontesina.it

Toscana

Lo spaventapasseri a Castelnuovo Garfagnana(Lu)
www.fattoriagarfagnana.it

Trentino

Il Cavallo a dondolo a Mezzocorona (Tn)
www.ilcavalloadondoloagrinido.it

Veneto

Fattoria casa mia a Ospedaletto di Pescantina (Vr)
www.fattoriacasamia.com

Fonte: nonsprecare.it

A cura di Michela Marchi
m.marchi@slowfood.it