Insalate di stagione: due ricette per avvicinarsi all’estate

“La rivincita del contorno”. Se fossimo un quotidiano sportivo probabilmente commenteremmo così il grande revival che sta investendo il mondo delle insalate, un tempo associate alla triste lattuga con qualche pomodorino e mesti riccioli di carota che accompagnava portate ben più sostanziose.

La loro riscoperta non riguarda solo la possibilità di servire un piatto leggero e colorato – le insalate sono tra le preparazioni più belle da presentare in tavola – ma permette di sperimentare con sapori e consistenze, nel pieno rispetto della stagionalità e della tradizione italiana, ricca di preparazioni sorprendenti.

Insalate di stagione va proprio in questa direzione: la regola stagionale offre tantissime opportunità e, dunque, perché rinunciarvi? Questo ricettario la contempla assieme alla tradizione delle regioni italiane, proponendo delle 110 ricette per tutto l’anno, il più possibile “buone, pulite e giuste”, come vuole la filosofia di Slow Food.

Per prepararsi al meglio all’estate, ecco due ricette saporite e gustose da provare subito.

Clicca qui per acquistare il libro => bit.ly/InsalatediStagione

INSALATA EOLIANA

Assunta Giuffrè, Santa Marina Salina (Messina)

Ingredienti

per 4 persone

4 patate,

10 pomodori ciliegini

un cetriolo

una cipolla

alcune foglie di basilico

un cucchiaio di capperi sotto sale

olio extravergine di oliva

sale, origano

Tempo di esecuzione: 45 minuti

Dissalate i capperi sciacquandoli in un colino sotto un getto di acqua, quindi lasciateli sgocciolare. Affettate sottilmente la cipolla e immergetela in acqua e sale per 10 minuti affinché perda il suo sapore amarognolo.

Bollite le patate, dopo averle solo lavate; scolatele, privatele della buccia, tagliatele a cubetti di un paio di centimetri e lasciatele raffreddare. Lavate i pomodori, asciugateli e fatene quattro parti. Sbucciate e affettate il cetriolo.

Unite tutti gli ingredienti in una insalatiera e condite con quattro cucchiai di extravergine, sale, un pizzico di origano, ultimando con le foglie di basilico spezzettate a mano.

 

INSALATA DI FARAONA

Marina Righetti, Treviso

Ingredienti

Per 4 persone

un petto di faraona

un etto e mezzo di erbe spontanee da insalata

una carota, un gambo di sedano, una cipolla

uno spicchio di aglio

2 foglie di alloro, un rametto di rosmarino

4 tuorli d’uovo sodi

un mestolo di brodo

mezzo bicchiere di vino bianco secco

un cucchiaio di senape

aceto di vino bianco

olio extravergine di oliva

sale

Tempo di esecuzione: un’ora e mezza, più il raffreddamento

Per questa ricetta dovrete procurarvi un insieme di erbe di campo da insalata il più possibile variegato: tarassaco, ruchetta, borragine, valerianella, acetosella…

Sbucciate la cipolla, raschiate la carota, pulite il sedano dai filamenti duri. Tagliate il tutto a tocchetti, trasferite in una pirofila, unite il petto di faraona, l’aglio, gli aromi e irrorate con un filo di olio. Regolate di sale e infornate a 180°C. Dopo una ventina di minuti sfumate con il vino e proseguite la cottura per altri 40 minuti, unendo il brodo. Una volta cotto a puntino, lasciate raffreddare il petto di faraona e tagliatelo a fettine.

Nel frattempo frullate i tuorli d’uovo con la senape e due cucchiai di aceto, poi montate la salsa con olio, fino a ottenere un composto cremoso.

Nettate le erbe, tenendo solo le parti (germogli, foglie, talvolta fiori) più tenere e intatte. Lavatele, asciugatele e conditele con poco aceto, un pizzico di sale e un giro generoso di extravergine.

In un piatto di portata sistemate le fette di faraona su un letto di insalatina e copritele con la salsa.

 

Insalate di stagione

 

Pagine: 128

Prezzo al pubblico: 9,90 €

Prezzo online: 8,42 €

Prezzo soci Slow Food: 7,92 €

 

Parole chiave
CUCINA SANA – CREATIVITÀ – STAGIONALITÀ

 

 

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • Si   No
SlowFood, Prendici Gusto, diventa socio
comments powered by Disqus