Il supermarket che vende “spreco”

Apre in Europa il primo supermercato che recupera gli scarti degli altri, un punto vendita pensato per ridurre la vergogna dello spreco. Siamo a wefood-food-waste-surplusCopenaghen, e il supermercato anti spreco alimentare si chiama Wefood e si può permettere prezzi più bassi del 30, 50% rispetto agli altri supermercati.

L’idea è della Ong danese Folkekirkens Nødhjælp naturalmente orgogliosa del lavoro fatto come racconta Per Bjerre: «WeFood è il primo supermarket di questo tipo in Danimarca, forse il primo nel mondo perché non si rivolge solo a chi è in difficoltà economiche, ma a quanti vogliono contribuire a debellare lo spreco alimentare. Abbiamo già ricevuto larghi consensi».

WeFood ha stretto un accordi con Føtex (una delle maggiori catene di supermercati danesi) per il pane, con alcuni importatori d’agrumi, macellaie ci alcuni frutticoltori biologici. Si serve di una rete di volontari che recuperano la merce dai fornitori e la depositano nel supermercato. L’obiettivo è ridurre il più possibile le 700.000 tonnellate di cibo sprecato all’anno in Danimarca.

Non possiamo che fare loro i complimenti e dirvi che per la Danimarca il lavoro per ridurre lo spreco è iniziato già qualche anno fa. Con ottimi risultati: negli ultimi 5 anni la riduzione è del 25%. Prendere esempio?

A cura di Michela Marchi
m.marchi@slowfood.it

Fonte:
www.independent.co.uk

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • Si   No
SlowFood, Prendici Gusto, diventa socio
comments powered by Disqus