Il segreto del nostro successo

Nel gennaio 2010, una sera mi sono ritrovato a un tavolo con quattro amici. Il Youth Food Movement (parte dello SFYN – , la rete dei giovani di Slow Food) era appena nato ed eravamo impazienti di promuovere iniziative che cambiassero il modo di concepire il cibo tra la gente. Volevamo condividere esperienze diverse provenienti dal nostro sistema alimentare: non solo quindi parlare dei problemi che già esistevano, ma anche  condividere e parlare della bellezza e del piacere di un buon pasto. Quale modo migliore di raccontare queste cose se non attraverso un film?
Quella sera, abbiamo avuto un’idea: creare un festival che unisse proiezioni, laboratori, un ristorante, un mercato del cibo e, ovviamente, musica ed eventi. È nato così il Food Film Festival

Non avevamo idea di quale potesse essere il punto da cui cominciare, nessuna esperienza e praticamente nessun budget. Ciò che è seguito è stato quindi un anno e mezzo di confronto di idee, condivisione dei nostri progetti con tutti gli interessati, e di ricerca di sponsor. La prima edizione del Festival si è tenuta ad Amsterdam nel 2011 e ha avuto un successo inaspettato. Più di 4000 visitatori hanno partecipato all’evento; tutte le proiezioni e i laboratori hanno registrato il massimo dei partecipanti e il ristorante era sempre al completo: questo ci ha detto che il Food Film Festival e lo SFYN fossero iniziative di successo!

Fin dall’inizio, abbiamo cercato di essere ambiziosi. Volevamo creare il più importante festival mondiale dedicato al cibo e ai film, costruire un palcoscenico annuale per il movimento dedicato al cibo in Olanda e mostrare alla gente che il movimento dedicato al cibo buono, pulito e giusto poteva anche essere un movimento politico. Volevamo riunire chef, professionisti del cibo e produttori, così come membri di Slow Food e dello SFYN da tutto il mondo – il nostro piccolo Salone del Gusto e Terra Madre.

Dopo quattro anni, molti dei nostri sogni si sono realizzati. La quarta edizione del Food Film Festival si terrà dal 9 all’11 maggio in una nuova e più grande location in Amsterdam, de Westergasfabriek. Aspettiamo tra i 10,000 e i 15,0000 visitatori, che potranno usufruire di un variegato programma. Tra i momenti più importanti possiamo segnalare il discorso di apertura di un innovativo coltivatore, Joel Salatin, star dei libri di Michael Pollan; un dibattito sulla pesca, in collaborazione con l’organizzazione dei giovani pescatori; e uno spettacolo interattivo organizzato con Birdlife. I visitatori avranno anche l’opportunità di prenotare incredibili esperienze gastronomiche, preparate dai leggendari fratelli Pourcel e da altre stelle nascenti della cucina olandese. Un ristorante temporaneo, gestito da Joris Bijdendijk, il più giovane chef nederlandese della guida Michelin e membro dell’Alleanza dei cuochi di Slow Food (link), servirà piatti a prezzi modici per tutta la durata del festival.

Visto che un piccolo gruppo di persone, senza esperienza, è stato in grado di creare questo evento così popolare, e tutta la comunità che lo circonda, sono convinto che con il giusto apporto di creatività, perseveranza e duro lavoro, possiamo cambiare il mondo. 

Joris Lohman è il leader della rete dei giovani di Slow Food (SFYN) in Olanda, cofondatore del Food Film Festival e membro del Comitato Esecutivo di Slow Food Internazionale.

Per ulteriori informazioni sul festival cliccate qui

Video Food Film Festival 

 

 

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • Si   No
SlowFood, Prendici Gusto, diventa socio
comments powered by Disqus