Horiatiki: l’autentica insalata greca

Noi parliamo di horiatiki, che significa “del villaggio”. È una tipica insalata estiva che unisce pomodori maturati dal sole, cetrioli ben freddi e croccanti, cipolle, olive, feta, crostini di segale, l’aroma dell’origano selvatico di montagna, il sapore intenso dell’olio extravergine di oliva, il nobile emblema della Grecia.

In ognuna delle regioni storiche greche, l’insalata esprime i sapori del territorio. Le variazioni sono infinite, basate sulle centinaia di varietà di pomodori, le dozzine di tipi di formaggio feta e le diverse varietà di olive. Sulle isole di solito si aggiungono capperi sotto aceto e le loro foglie. Nella Grecia settentrionale ci piace aggiungere peperoni verdi piccanti.

Questa insalata è al centro della tavola estiva e ha nutrito le famiglie greche per generazioni. Per assaggiarla e comprendere la storia e le origini del nostro cibo ci vuole tempo: è l’unica cosa che possiamo fare per superare la crisi in cui siamo stati gettati dai sistemi alimentari industriali, standardizzati. Mettete un po’ di Grecia nella vostra vita, coltivate un orto e godetevi questa insalata!

Per 4 persone
Ingredienti
6 pomodori maturati al sole, appena raccolti nell’orto o acquistati da produttori biologici locali, a temperatura
ambiente
1 cetriolo ghiacciato
1 piccola cipolla
una manciata di olive di qualità a vostra scelta, conservate in olio d’oliva, sale o salamoia
200 g di feta fresca di capra/pecora, spezzettata grossolanamente a mano
origano secco (per insaporire)
1-2 paksimadi (crostini duri, asciutti, fatti di sola farina integrale di segale macinata a pietra)
sale marino
olio extravergine d’oliva
Facoltativo: un peperone allungato, di color verde chiaro

Preparazione
Taglia i pomodori e i cetrioli a cubetti e ponili in un’insalatiera. Affetta sottilmente la cipolla e il peperone e aggiungili insieme alle olive e ai crostini di segale spezzettati. Mescola delicatamente. Aggiungi la feta, insaporisci con origano e sale marino e condisci generosamente con olio di oliva. Lascia riposare per mezz’ora: ciò permetterà ai crostini di assorbire i liquidi e ai sapori  di amalgamarsi.
Buon appetito!

Pavlos Georgiadis
Illustrazione: Dimitra Tzanos © Creative Commons

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • SiNo