Gli inglesi abbandoneranno il te?

(Commenti 1)

Va bene che il tradizionale tè delle cinque ormai è solo roba da turisti, ma sembra proprio che il futuro della bevanda più amata dai sudditi di sua maestà sia a tinte fosche.
La secolare tradizione di sorseggiarne una grande tazza infatti è ormai da Paese per vecchi, e solo il 4% dei bevitori di te è under 25.

Una ricerca condotta da Typhoo Tea (ditta produttrice di tazze e te) ha rivelato che l’80% della popolazione inglese lo consuma quotidianamente, ma che solo la metà di questi è al di sotto dei 45 anni.
Altri dati ci dicono che gli under 25 sono soliti bere un solo tipo di te, controcorrente al fenomeno che vede la crescita in popolarità di varie miscele e infusi alle erbe.

Typhoo stima che 3.5 miliardi di tazze da te vengono ritirate annualmente dai vari uffici lungo l’isola, essendo state etichettate con il marchio dell’azienda, ma mai utilizzate per berci il te di sua produzione: oggi alla scrivania si preferisce il caffè. Quest’ultimo dato è stato ottenuto confrontando le tazze regalate e il quantitativo di te Typhoo richiesto e quindi consumato dagli uffici.

Il declino della tradizionale ora del te viene confermata dal fatto che il 20 percento dei consumatori opta per la tazza grande (mug, per una sola persona) anziché la classica teiera (teapot, simbolo del rito del “tea afternoon” da prendere in compagnia).

Luca Bernardini
l.bernardini@slowfood.it

Fonte:
The Independent

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • Si   No
SlowFood, Prendici Gusto, diventa socio
comments powered by Disqus