Gastronomie selvatiche: torna la Local Wild Food Challenge!

Fuori e dentro le mura del Real Castello di Verduno, nelle Langhe albesi, torna per la terza edizione la Local Wild Food Challenge, organizzata con il supporto di Slow Food Italia e dell’Università di Scienze Gastronomiche di Pollenzo. Obiettivo della manifestazione è avvicinare alla natura sia i cuochi che gli spettatori ponendo l’accento sul rispetto dell’ambiente e della biodiversità.

Tra numerose attività la “sfida” va in scena dal 12 al 14 maggio. Sabato 13, in particolare, è il giorno dedicato all’avventurosa competizione culinaria aperta a tutti: casalinghe, cuochi professionisti, bambini, pescatori, raccoglitori, designers e chiunque abbia una passione per la natura selvatica che ci circonda. Il compito è preparare il miglior piatto utilizzando il più possibile prodotti locali e selvatici. Fiori, radici, erbe spontanee saranno le benvenute.

Non c’è limite alla creatività dei piatti, e non preoccupatevi di sfigurare di fronte agli chef! Il sistema di valutazione è ideato per garantire condizioni di parità per tutti, professionisti o dilettanti, basandosi su quattro categorie: impegno, gusto, ingredienti e presentazione.

Per partecipare basta iscriversi gratuitamente mandando una mail a info@realcastello.com e presentarsi entro le 11 del mattino in loco con il proprio bagaglio di esperienze “selvatiche”. La cucina del Real Castello di Verduno sarà a disposizione dei concorrenti che si destreggeranno fino a metà pomeriggio quando una giuria di esperti decreterà i vincitori, consegnando i ricchi premi.

Oltre alla competizione, ricordiamo la cena su prenotazione “L’erba brusca nel giardino del re”, cucinata a quattro mani dalle chef Alice Delcourt del Ristorante Erba Brusca di Milano e Alessandra Buglioni di Monale, mentre per i giorni di sabato e domenica i ristoranti “amici della Wild” prepareranno tutto ciò che serve per un picnic sull’erba alla quale tutti potranno partecipare componendo il proprio cestino.

La domenica, fuori dalle mura del castello, il comune di Verduno ha organizzato un mercato in cui gli agricoltori locali dallo spirito wild possono esporre i loro prodotti freschi, sotto sale o trasformati in goloserie. Laboratori, workshop grauiti e attività ludiche e didattiche accompagnano la giornata. La sera, musica live e Mixology con erbe, radici e fiori selvatici.

La manifestazione nasce da un’idea di Bill Manson, chef e grande amante della natura, che sarà presente a Verduno nel pomeriggio di venerdì per una lezione aperta: «Il mio sogno – spiega Manson – è quello di espandere questa rete di eventi LWFC e crescere attraverso l’incontro con culture, lingue, mari e continenti differenti. Educare al rispetto delle preziosissime risorse naturali, al cibo sano e gustoso e a prendersi cura l’uno dell’altro».

Il programma completo della Local Wild Food Challenge è disponibile sul sito e sulla pagina Facebook.

  • Hai imparato qualcosa di nuovo da questa pagina?
  • Si   No
SlowFood, Prendici Gusto, diventa socio
comments powered by Disqus